Roma, contro lo Shakhtar difesa inedita ma c’è un ritorno in gruppo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:30

Per la Roma si avvicina il momento di tornare in campo per affrontare domani sera lo Shakhtar Donetsk negli ottavi di Europa League.

Roma
Fonseca ©Getty Images

Una partita dal grande fascino quella contro gli ucraini, decisamente un avversario difficile da superare per andare avanti in questo torneo. Ma la Roma è in fiducia e proverà a prendersi un vantaggio in questo match all’Olimpico, consapevole dell’alto coefficiente di difficoltà della trasferta di Kiev. Paulo Fonseca, che lo Shakhtar lo conosce bene per averlo allenato in passato, ha ancora diversi dubbi di formazione da sciogliere. Anche perchè in questi giorni deve valutare bene le energie residue di alcuni suoi uomini.

LEGGI ANCHE –>Roma, messaggio di Villar a Dzeko: tifosi scatenati

LEGGI ANCHE –>Calciomercato Roma, le big d’Europa sono pronte all’assalto

Per la Roma sarà una difesa inedita ma Dzeko lavora in gruppo

Roma
Smalling @getty images

La buona notizia è il ritorno in gruppo questa mattina di Edin Dzeko. Il bosniaco potrebbe anche essere tra i convocati ma al massimo andrebbe in panchina. L’obiettivo è recuperarlo al meglio per le prossime sfide. In difesa il recuperato Ibanez non sarà della gara, andrà al massimo in panchina. Il terzetto chiamato in causa sarà inedito, formato da Mancini, Smalling e Kumbulla. I tre non hanno mai giocato insieme. A destra ballottaggio tra Bruno Peres e Karsdorp, mentre a sinistra ci sarà certamente Spinazzola. In mezzo occhio alle sorprese. Cristante potrebbe essere avanzato e giocare insieme ad uno tra Villar e Diawara. In attacco Borja Mayoral potrebbe rimanere fuori, con Mkhitaryan nel ruolo di falso nueve. Dietro di loro Pellegrini e Pedro, con El Shaarawy prima alternativa. Ma i dubbi da sciogliere sono tanti e la formazione potrebbe essere rimescolata fino a poche ore dall’inizio.