Roma-Shaktar Donetsk, le voci dei protagonisti: “Prova di maturità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:14

La Roma vince 3-0 l’andata degli ottavi di Europa League contro lo Shaktar Donetsk: nel post partita parlano El Shaarawy, Mancini e Villar

La Roma esulta dopo il gol (Getty Images)

Una vittoria che mette un’importante ipoteca alla qualificazione ai quarti di finale di Europa League per la Roma. Shaktar Donetsk asfaltato 3-0, grazie ai gol di tre italiani, Pellegrini, El Shaarawy e Mancini. Una prova convincente che regala a mister Fonseca sicurezze e alla squadra maggiori convinzioni. Nel post partita parlano diversi protagonisti ai microfoni di ‘Sky Sport’, tra cui l’autore di uno dei gol, ovvero Stephan El Shaarawy, che dichiara:

-Gara importante, prova di grande maturità?

“Assolutamente, abbiamo dimostrato di avere grande carattere, abbiamo dimostrato di averla affrontata con grande determinazione”.

-Il gol finalmente è arrivato, come ti senti?

“Ci ho pensato tanto, l’ho desiderato. Non ho avuto l’ossessione di arrivarci, ma con costanza e pazienza ci sono arrivato e sono contento”.

-L’Europeo, si avvicina e lanciate un bel messaggio a Mancini. Volete conquistarlo?

“Sicuramente è l’obiettivo di tutti, di chiunque fa il calciatore. Quindi l’entusiasmo è tanto ed è importante. Dobbiamo continuare così, su questa strada e fare il nostro meglio”.

Leggi anche >>> Roma-Shaktar Donetsk, Fonseca nel post partita: “Pedro non ha capito”

Roma-Shaktar Donetsk, Mancini: “Dopo il Milan siamo cambiati”

Voti Roma-Shakhtar, Mancini sontuoso
Gianluca Mancini ©Getty Images

Anche Gianuca Mancini è stato un grande protagonista della partita di questa sera, ma anche dell’ultimo periodo della Roma. Il centrale giallorosso e della Nazionale italiana ai microfoni di Sky Sport dichiara:

-C’è grande senso d’appartenenza, è una squadra con l’anima. Tu sei voluto rimanere in campo

“Si, fa parte di ognuno di noi la voglia di giocare questa competizione. Il dolore l’ho sentito ma non è aumentato quindi non c’era motivo di uscire”.

-I gol non sono una cosa abituale per i difensori. Qual è il tuo difetto?

“Sicuramente la gestione dei cartellini, devo migliorare in diverse cose. Ora mi sento migliorato ma i cartellini per un difensore pesano”.

-Il mister vi ha chiesto qualcosa in più rispetto a inizio stagione? Ora sembrate più convinti

“Secondo me mancava la cattiveria, se ti saltano anche fare falli e non farli ripartire. L’attenzione c’è sempre stata ma forse non così forte. Dopo il Milan abbiamo cambiato qualcosa e abbiamo migliorato la costruzione”.

Leggi anche >>> Tabellino e voti Roma-Shakhtar 3-0 | Pellegrini scatenato, Pedro croce e delizia

Roma-Shaktar Donetsk, Villar: “Sono cresciuto molto”

Gonzalo Villar (Getty Images)

Continua a ritagliarsi un ruolo da vero protagonista Gonzalo Villar nella Roma di Paulo Fonseca. Anche oggi grande prova di maturità e di crescita dello spagnolo, che al termine della partita parla ai microfoni di ‘Sky Sport’:

-Vittoria importante, soprattutto in chiave qualificazione

“Era una partita difficile in cui se fai errori vai a casa e non puoi farli. Gli stessi che abbiamo fatto contro il Milan e le altre squadre non li abbiamo fatti oggi”

-Quanto ti senti migliorato? e quanto è diverso giocare senza Veretout?

“Sul campo si vede che sono un giocatore diverso rispetto al ragazzino che è arrivato. Ho la fiducia di cui ho bisogno. Ancora mi manca molto da migliorare. Giocare senza Jordan è un ruolo diverso, non ho problemi a farli tutti e due, oggi penso si sia visto”.