Roma, questione stadio: ecco le aree dove può sorgere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:34

Roma, questione stadio: ecco le due aree dove potrebbe sorgere il nuovo impianto della Roma, da 45 mila posti e senza interventi per trasporti.

roma
Dan e Ryan Friedkin, (getty images)

La Roma avrebbe deciso dove far sorgere il nuovo impianto: quello che andrà a sostituire il progetto di Tor di Valle che i Friedkin hanno deciso di accantonare senza se e senza ma. Secondo il Tempo, gli americani, starebbero valutando Torre Spaccata o la zona di Tiburtina/Pietralata. Anche se al momento sembrerebbe in vantaggio la prima.

Il perché è presto spiegato: non servirebbe nessun intervento per trasporti pubblici e nemmeno per quanto riguarda fermate metro: l’area interessata ha a un chilometro la fermata metro C, a qualcosa in più quella A (Giulio Agricola) e inoltre è collegata anche dal tram che parte da Termini e che si ferma proprio nei pressi della zona interessata. Cambierebbe, e di tanto, la questione. E la società si dovrebbe concentrare solo ed esclusivamente all’obiettivo principale del progetto.

LEGGI ANCHE: Roma-Shaktar Donetsk, le voci dei protagonisti: “Prova di maturità”

LEGGI ANCHE: Roma-Shaktar Donetsk, Fonseca nel post partita: “Pedro non ha capito”

Roma, lo stadio a Tiburtina

Roma
Lo stadio Olimpico Getty images

Seconda area su cui il club sta ragionando: zona Tiburtina/Pietralata. Non le aree del vecchio SDO: sono già stati espropriati dal Comune – riporta ancora il quotidiano romano – e soprattutto hanno una finalità d’utilizzo che non può essere cambiata. Nell’area che sarebbe stata indicata dalla Roma, la proprietà appartiene a Ferrovie dello Stadio. I Friedkin hanno deciso di non “immischiarsi” più con i privati. E soprattutto, se servono opere pubbliche per la fattibilità, che sia il pubblico a farle. L’investimento che i giallorossi vogliono fare è solamente sulla nuova casa della Roma.

Entro l’anno la Roma vorrebbe almeno completare questa prima parte di strategia: così, alla proclamazione del nuovo sindaco, lo stesso possa solamente approvare il progetto e mandarlo avanti. L’obiettivo è stato già intuito. Al massimo 4 anni e la società giallorossa vuole giocare nel nuovo impianto.