Calciomercato Roma, destino Fonseca già segnato | E’ corsa a due sul sostituto

Roma-Shakhtar
Paulo Fonseca (Getty Images)

L’ennesima sconfitta in uno scontro diretto con la rivale nel campionato, in questo caso il Napoli, sta mettendo letteralmente alle corde Paulo Fonseca e il suo futuro. Se da una parte in Europa League la Roma è ancora in corsa, dall’altra la scia delle prime quattro, e quindi il posto Champions League, sta andando sempre più lontano. I partenopei ora hanno tre punti in più dei giallorossi e una gara da recuperare. Anche la Lazio, sotto di una lunghezza sulla Roma, ha una partita da recuperare in casa contro il Torino, con la posizione che potrebbe addirittura essere la settima, che vorrebbe dire preliminare di Europa League.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, l’intreccio con la Juventus passa per Parigi: i dettagli

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, scherzetto Ancelotti | Doppia beffa Everton

Calciomercato Roma, scelta sul futuro allenatore

nagelsmann roma
@getty images

Il post partita del tecnico giallorosso è un altro chiaro segnale che i motivi di questo rendimento contro le dirette concorrenti non sono stati compresi nemmeno dagli stessi addetti ai lavori. A questo punto si intensifica il casting di colui che sarà il prossimo allenatore della Roma. Come riportato da ‘La Repubblica’, i Friedkin hanno già iniziato la selezione, combattuti tra l’esperienza di Massimiliano Allegri e la freschezza di Julian Nagelsmann. Tanti i segnali di una Roma tutt’altro che positiva, dall’uscita di Pedro (nervoso) allo Dzeko spaesato, passando per molte altre prestazioni abbastanza pessime. Gli errori commessi in queste partite decisive sono tanti.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Allegri allo scoperto | La frase che fa sperare

Frattura Friedkin-Fonseca, le ultime

La prima, grande frattura s’era registrata dopo l’eliminazione di agosto scorso col Siviglia, negli ottavi di finale di Europa League. Era stata richiesta l’epurazione dei big dello spogliatoio, su tutti Aleksandar Kolarov e lo stesso Edin Dzeko, salvo poi dover fare retromarcia per dei dubbi sulle condizioni di Milik, l’erede designato. Qualche mese dopo stessa storia, ma adesso la situazione non è più sostenibile. Da qui a fine stagione saranno mesi decisivi per la proprietà americana che dovrà decidere, e scegliere bene, l’erede del portoghese.