Calciomercato Roma, intermediari a Trigoria | Si tenta il colpaccio in attacco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:08

La caccia ai nuovi rinforzi in casa Roma è già iniziata: arrivano a Trigoria gli intermediari del bomber cercato già in passato

pellegrini dzeko
Pellegrini e Dzeko (getty images)

Tutto passa da Edin Dzeko nel calciomercato per la prossima stagione. Infatti l’attacco della Roma potrebbe diventare orfano del bomber che per sei stagioni ha guidato la fase offensiva giallorossa e ha fatto esultare i tifosi romanisti. Ben 249 presenze con la maglia della Roma, 116 gol segnati che lo piazzano al terzo posto della classifica all time romanista. Di certo un addio non facile da metabolizzare, ma come tutti i cicli anche questo sembra essere ormai finito.

Così la dirigenza capitolina si mette all’opera sul mercato e cerca un degno sostituto per il prossimo anno. Si guarda a diversi profili in più campionati, ma due giorni fa gli intermediari di un bomber si sono presentati a Trigoria per parlare con Tiago Pinto.

Leggi anche >>> Calciomercato Roma, erede Dzeko | Il tecnico fa chiarezza

Leggi anche >>> Calciomercato Roma, la previsione: “Andrà in Premier League”

Calciomercato Roma, vertice a Trigoria con gli intermediari di Giroud

Olivier Giroud (Getty Images)

Se si deve parlare di degno erede di Edin Dzeko, serve un nome importante, che non faccia rimpiangere il bosniaco e convinca tutti a suon di gol. Un profilo adatto all’attacco alla Roma potrebbe essere proprio quello di Olivier Giroud, attaccante classe 1986 in scadenza di contratto con il Chelsea.

Già in passato la Roma lo ha cercato, senza mai riuscire ad affondare il colpo decisivo. Da tempo sulle sue tracce insieme ai giallorossi ci sono anche la Juventus, l’Inter e la Lazio, ma nessuno è mai riuscito a portarlo in Italia. Però, secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, due giorni fa i suoi intermediari hanno avuto un colloquio per parlare proprio del futuro del bomber francese e non solo. L’ingaggio che percepisce al Chelsea si aggira intorno ai 6,5 milioni a stagione, dunque uno in meno di Edin Dzeko. Bisognerà però sfidare la concorrenza di diversi altri club interessati. Però il francese è sicuramente un ottimo profilo come erede del bosniaco e quest’anno potrebbe essere quello giusto per il suo approdo in Serie A.