Calciomercato Roma, avventura finita | Rescissione e addio Europa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:08

Calciomercato Roma, la prossima estate si vivrà l’ennesima rivoluzione. Tanti i movimenti in entrata, accompagnati però anche da un’epurazione volta ad allontanare elementi non più utili alla causa giallorossa.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto e Albertini ©Getty Images

Tanti gli errori di mercato fatti in questi anni dai dirigenti che hanno portato la Roma ad avere in panchina e in tribuna numerosi giocatori sovente indisponibili sia per problemi fisici che per incapacità tecnico-tattiche.

Già la scorsa estate si era cercato di piazzare alcuni elementi come Fazio e Jesus, ormai ai margini del progetto. I due difensori interessavano soprattutto a Cagliari e Genoa ma alla fine entrambe le operazioni sono sfumate.

Molto più felice, invece, l’intuizione di Fonseca che ha voluto puntare su Karsdorp, bloccando il suo approdo all’Atalanta.

Leggi anche: Calciomercato Roma, addio Under | Già scelto il sostituto

Leggi anche: Calciomercato Roma, intreccio Kean-Icardi: doppia trattativa

Calciomercato Roma, Pastore rescinderà il contratto

Roma-Verona
Javier Pastore (Getty Images)

Quando si pensa agli errori fatti dalla Roma in questi anni non possono non venire in mente due nomi. Il primo è quello di Monchi, emblema dell’involuzione vissuta dai capitolini dopo la bellissima parentesi europea vissuta con Di Francesco. Il secondo, legato comunque al ds del Siviglia, è quello di Pastore, arrivato nell’estate del 2018 per quasi 25 milioni di euro dal PSG.

Il “Flaco”, scoperto proprio da Sabatini che lo portò al Palermo, ha disputato solo 33 partite, concretizzando 4 gol e 3 assist. Il momento più alto vissuto finora risale ai primissimi mesi della scorsa stagione, quando riuscì a trovare una continuità tale da portare Fonseca a schierarlo in tanti match consecutivi nei quali si distinse per grandi prestazioni.

Dopo di che, Pastore è stato “inghiottito” da una lunga serie di infortuni che hanno sempre fatto parte (e sicuramente influenzato) della sua carriera. Il suo contratto di 4.5 milioni di euro annui è esagerato rispetto all’effettivo contributo portato dal numero 27 e ciò spiega il perché Tiago Pinto farà di tutto per liberarsene la prossima stagione.

Il piano del dg portoghese, come riporta il sito internet della Gazzetta dello Sport, prevede una rescissione contrattuale, accettata dallo stesso giocatore che in questi mesi sta dunque cercando una nuova squadra dove poter giocare per gli ultimi anni della sua carriera. Difficile immaginare un futuro in Europa mentre diversi approcci sono stati avanzati dagli USA e in Argentina, dove piace molto al Talleres.

Marco Scognamiglio