Calciomercato Roma, Manchester United rivale anche per l’attaccante

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:02

Calciomercato Roma, tanti i profili seguiti dai giallorossi per il dopo Dzeko. Sostituire il bosniaco non sarà facile. Sui tanti centravanti monitorati da Pinto c’è infatti l’attenzione di tanti top club europei.

calciomercato roma
@getty images

Il bosniaco, nonostante il gol pesante con l’Ajax seguito dal sorridente abbraccio con Fonseca a fine partita, potrebbe rescindere il proprio contratto al termine di questa  stagione, di comune accordo con gli stessi dirigenti giallorossi.

Questi ultimi, oltre che a trovare una soluzione per il bosniaco la cui età e il cui ingaggio sono inadatti rispetto al progetto, dovranno cercarne anche un degno erede.

Serve un profilo pronto, un colpo che possa far sognare la piazza e garantire sin da subito ottime prestazioni. Borja Mayoral resterà almeno un altro anno ma non sembra ancora prontissimo per prendere definitivamente le redini dell’attacco.

Tra i tanti profili seguiti, abbiamo visto come piacciano molto Belotti e Vlahovic. Per il primo ci vogliono circa 40 milioni mentre il serbo potrebbe addirittura richiedere un ulteriore sforzo economico.

Leggi anche: Calciomercato Roma, addio ufficiale | C’è anche Allegri in corsa

Leggi anche: Calciomercato Roma, asta per il portiere | C’è l’annuncio

Calciomercato Roma Vlahovic
Dusan Vlahovic (Getty Images)

Calciomercato Roma, concorrenza per Andrè Silva

Il numero 9 della Fiorentina potrebbe però rappresentare anche un rischio, data la giovane età. Ciò spiega perché, dunque, il più adatto sembri essere proprio Belotti sul quale c’è però il monitoraggio di Milan, Chelsea e altri top club.

Le alternative non mancano e, negli scorsi giorni, vi abbiamo già detto dell’interesse per André Silva dell’Eintracht Francoforte. Il portoghese ha catalizzato l’attenzione di numerose squadre, in seguito all’indiscrezione arrivata direttamente dalla Germania secondo la quale nel suo contratto è presente una clausola di 30 milioni.

L’ex Milan e Porto piace soprattutto al Manchester United che avrebbe individuato in lui l’elemento ideale per acuire un già talentuosissimo e giovane reparto offensivo. L’operazione potrebbe essere accelerata anche dalla monetizzazione derivante dalle cessione di Lingard al West Ham, prestato ai londinesi proprio dai Red Devils a fine gennaio.

Come detto, le alternative sono numerose, così come le insidie. Una cosa sembra certa, il Manchester United sarà non solo un’avversaria per la semifinale di Europa League ma anche per il prossimo calciomercato. Seguiranno aggiornamenti.