Manchester United-Roma, Solskjaer in ansia: a rischio per la gara d’andata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:29

Manchester United-Roma, ecco le ultime dall’inghilterra che riguardano i Red Devils: Solskjaer ha alcuni problemi di formazione 

Manchester United-Roma
L’allenatore del Manchester United Solskjaer (Getty Images)

Così come per la Roma, anche per il Manchester United il campionato è praticamente finito. La squadra di Solskjaer è troppo lontana dal City per avere speranze di vittoria della Premier, e il secondo posto è praticamente blindato con i sette punti di vantaggio sul Leicester. Testa quindi all’Europa League. Già prima della gara di domani contro il Leeds del Loco Bielsa.

Ma nonostante questo il tecnico dei Red Devils non è tranquillo. Ha alcuni problemi di formazione che potrebbero condizonzare le sue scelte. A partire da Martial e Jones che contro la Roma non ci saranno sicuramente per via di problemi al ginocchio. Mentre Bailly ha superato il Covid, ma ovviamente non potrà essere al meglio della condizione fisica. Dubbi anche per Rashford, anche se l’esterno è in fase di recupero e giovedì sera potrebbe esserci.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, erede Fonseca | Pronto un biennale

 

Manchester United-Roma, situazione tesa in casa Red Devils

roma
Marcus Rashford (Getty Images)

La situazione però in casa Red Devils non è delle più tranquille. La questione è relativa alla Superlega, della quale il club era uno dei fondatori. Nonostante la marcia indietro fatta dallo United, nei giorni scorsi i tifosi hanno protestato al centro d’allenamento. Accolti dal tecnico, hanno parlato con i calciatori e con lo staff tecnico. Dimostrando il loro disappunto. Sono stati dei giorni caldi. Assai tesi. Che hanno coinvolto il Manchester United quasi più delle altre squadre.

Il perché è spiegato: una delle prime reazioni negative di tesserati alla Superlega è arrivata da Bruno Fernandes: il portoghese ha condiviso un post sui propri profili social dove andava decisamente contro la decisione del club. A ruota si è unito Rashofd. E poi tutti i compagni di squadra. La società al momento non avrebbe preso nessun provvedimento nei confronti dei calciatori. Ma non è detto che nelle prossime settimane non lo faccia.