Manchester United-Roma, Fonseca: “Secondo tempo pesante. Futuro? Non ora”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:39
Paulo fonseca
@getty images

Diventa difficile commentare un post gara dopo 6 gol presi. Il tecnico giallorosso Paulo Fonseca ha parlato ai microfoni di ‘Sky Sport’ dopo la pesante sconfitta nell’andata della semifinale di Europa League contro il Manchester United: “E’ una sconfitta pesante. Penso che abbiamo fatto un buon primo tempo ma non abbiamo resistito nel secondo. Siamo stati molto condizionati, poi abbiamo avuto Diawara in difficoltà, Chris in difficoltà. E’ stato un secondo tempo molto pesante e molto difficile. E’ difficile spiegare il secondo tempo, siamo entrati senza aggressività, lasciando molto spazio. Sbagliando molto, al terzo gol preso non abbiamo avuto la forza mentale. E’ difficile giocare contro una squadra come il Manchester United senza poter fare sostituzioni”.

LEGGI ANCHE: Voti Manchester United-Roma 6-2 | I giallorossi durano 45′

Calciomercato Roma, Fonseca sul futuro

L’ottimo cammino della Roma in europa viene cancellato da questa sconfitta, ecco cosa ne pensa il tecnico portoghese: “Penso che sia molto positivo arrivare in semifinale e fare questo primo tempo contro il Manchester, che dimostra che potevamo lottare. Nel secondo tempo la squadra ha sbagliato tutto. Cosa non mi è piaciuto? Penso che non sia stato un problema tattico, anzi il primo tempo ha dimostrato che non abbiamo concesso tante occasioni a loro. E’ vero che abbiamo perso giocatori importanti nei primi minuti. Dopo non abbiamo avuto la forza mentale per lottare nel secondo tempo”. Al tecnico gli viene chiesto poi quante sono le sue responsabilità: Io sono sempre il principale responsabile, sono qui per questo. Non voglio creare alibi, ma sono sempre io il responsabile e non voglio scappare”.

LEGGI ANCHE: Manchester United-Roma, incredibile: altro infortunio e cambi finiti

Titoli di coda dopo due anni alla Roma? Vediamo, penso che in questo momento è difficile da parlare, ma penso che avremo possibilità di parlare di questo. Non è il tempo giusto per parlarne. Cosa dirà ai giocatori prima del ritorno? E’ difficile, in questo momento non sappiamo nemmeno chi avremo a disposizione per la prossima partita, spero di recuperarli. Sono preoccupato per questo.