Calciomercato Roma, dimissioni Fonseca | Il punto sull’incontro a Trigoria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08

Questa mattina si sono ritrovati a Trigoria, Fonseca, Pinto e la società per discutere del futuro dell’allenatore portoghese.

Fonseca e Ranieri
Fonseca e Ranieri (Getty Images)

Dopo la bruciante sconfitta di ieri sera a Genova con la Sampdoria dell’ex Ranieri, la Roma oggi ha avuto un giorno libero concesso da Fonseca ai giocatori. Lo stesso allenatore però ha raggiunto Trigoria in mattinata per discutere il suo futuro. Come riportato da Retesport, il tecnico, accompagnato dal suo agente Abreu, ha avuto un lungo colloquio con la dirigenza e col direttore generale Tiago Pinto per capire il momento che sta attraversando la squadra e come uscirne, finendo almeno la stagione in maniera decente e decorosa.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, obiettivo attacco | C’è concorrenza per l’esterno

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, frenata sull’allenatore | Le ultime

Calciomercato Roma, svolta vicina

L’incontro di oggi non dovrebbe portare a grosse novità, almeno nell’immediato, anche se secondo quanto riportato da ‘Tele Radio Stereo’, nell’incontro in questione la dirigenza giallorossa avrebbe chiesto a Fonseca se fosse il caso di dimettersi, cosa che però il portoghese non ha ritenuto idonea. All’allenatore sarebbe stato chiesto anche se ritenesse di avere ancora il controllo della squadra. Quindi a meno di stravolgimenti Fonseca sarà l’allenatore della Roma per le restanti quattro partite di campionato e per il ritorno di Europa League di giovedì prossimo con il Manchester United. All’orizzonte c’è sicuramente l’ombra di Maurizio Sarri che incombe in maniera sempre più decisiva. Per il tecnico, ex Napoli e Juventus, è pronto un contratto biennale a 4 milioni e mezzo di euro a stagione più bonus.

Quel che è certo è che l’eventuale arrivo del tecnico toscano dovrà essere accompagnato da una campagna acquisti degna di nota. Gli obiettivi principali per la prossima stagione sono un portiere, un regista e un centravanti da 25 gol. Nel 4-3-3, marchio di fabbrica di Sarri, saranno fondamentali l’apporto delle mezz’ali, in questo caso calzano a pennello Veretout e Pellegrini, e degli esterni d’attacco: qui ci sarà da valutare il rientro dai prestiti di alcuni giocatori che potrebbero fare al caso del tecnico toscano. La Roma del prossimo futuro sarà molto probabilmente un mix di esperienza e gioventù da cui ripartire per creare basi solide e durature.