Esonero Fonseca, la Roma ha perso la pazienza: la decisione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:53

Esonero Fonseca, ormai nella Capitale si attende la fine del campionato senza speranza alcuna. Dopo il bel percorso europeo, quasi conclusosi con una clamorosa figuraccia, i giallorossi non hanno più nulla da chiedere alla loro deludente stagione.

voti sampdoria roma
@getty images

Nella giornata di ieri, domenica 3 maggio, è arrivato l’ennesimo scacco. Questa volta maturato ad opera della Sampdoria. La Roma sembra essersi smarrita. Se le sconfitte precedenti erano state giustificate con l’alibi della “distrazione” legata all’Europa League, ora i tifosi non accettano più scuse.

La situazione si è fatta pesante, soprattutto se si guarda la classifica. Dzeko e compagni figurano al settimo posto e vedono un Sassuolo distante solo 2 punti, pronto al sorpasso. Un piazzamento all’ottava posizione sarebbe un’amarissima ciliegina su una torta dal sapore di delusione e rammarico.

A fine anno si faranno i bilanci e si cercherà di capire in che modo intervenire per migliorare la squadra e soprattutto plasmarla laddove maggiormente necessario. Sicuramente cambieranno tanti giocatori ma la prima testa a saltare sarà sicuramente quella di Paulo Fonseca.

Il portoghese avrebbe anche diversi alibi, cui non ha mai deciso di ricorrere se non dopo la partita di ieri, e sarà sicuramente il capro espiatorio di una situazione dove i colpevoli sono numerosi.

Sono ore di profonda riflessione anche da parte dei Friedkin, ormai pronti a organizzare l’epurazione tattica (e non solo) per affrontare al meglio il futuro campionato.

Leggi anche: Sampdoria-Roma, Fonseca commenta la classifica e gli infortuni

Esonero Fonseca, la situazione

Paulo Fonseca
@getty images

La Roma non vince da tempo, in particolar modo dal match contro il Bologna lo scorso 11 aprile. La distrazione legata all’iter in Europa ha portato i capitolini a lasciare numerosi punti per strada e a perdere anche quello che era stato uno dei pochi aspetti positivi di questa stagione: la capacità di vincere tutti gli scontri con le piccole.

Già tra febbraio e marzo erano arrivati i primi campanelli di allarme con il pareggio di Benevento e la sconfitta col Parma, seguite poi da altri scacchi subiti nei mesi primaverili.

Per quanto si fosse parlato di un esonero per Fonseca già dopo Manchester, attualmente appare improbabile che l’ex Shakhtar venga sostituito in queste ore.

Nonostante le voci di un possibile esonero, sostenuto da Francesco Balzani su “Leggo” e anche dal Corriere dello Sport stamattina in edicola, secondo quanto scritto dal giornalista Roberto Maida su Twitter Fonseca resterà regolarmente al suo posto fino alla fine della stagione. Poi sarà naturalmente addio. Questa la decisione della società.