Roma, il segreto di Mou | Parola di Mkhitaryan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:07

Roma, l’attaccante armeno ha rilasciato un’intervista molto interessante al Corriere dello Sport.

Jose Mourinho
José Mourinho ©Getty Images

La Roma continua la sua seconda parte di ritiro in Portogallo, dove essersi radunata a Trigoria nella prima settimana di luglio. Questa sera è prevista un’amichevole di lusso contro il Siviglia.

Dopo ci saranno altre amichevoli importanti e la probabile presentazione della squadra giallorossa il 14 agosto all’Olimpico. Da sottolineare, però, è l’inizio delle gare ufficiali: il 19 agosto ci sarà l’esordio della Roma in Conference League (il ritorno dei playoff è previsto per il 26 agosto), mentre il primo match in campionato sarà all’Olimpico contro la Fiorentina il 22 agosto.

LEGGI ANCHE -> Calciomercato Roma, non si aggregherà al ritiro | Addio più vicino

LEGGI ANCHE -> Roma, Spinazzola fissa l’obiettivo | Parole al miele per Mou

Roma, parola a Mkhitaryan

Calc iomercato Roma
Henrikh Mkhitaryan ©Getty Images

Henrikh Mkhitaryan ha rilasciato un’interessante intervista al Corriere dello Sport: tanti i temi trattati dal trequartista armeno, che si è espresso fra le altre cose su questa prima fase di stagione e sull’arrivo a Roma di José Mourinho. Di seguito le sue dichiarazioni:

Henrikh, come procede il ritiro?
Stiamo lavorando bene, cerchiamo di fare tutto quello che il tecnico ci chiede, lavoriamo su aspetti che nel passato avevamo trascurato“.

L’arrivo di Mourinho alla Roma ha riportato nell’ambiente la speranza di vincere.
Quando giochiamo una competizione, qualsiasi essa sia, l’obiettivo per me è sempre quello di vincere. Senza i trofei alla fine della carriera non ti resta niente. Io e miei compagni vogliamo vincere per restare nella storia del club“.

Ci ha pensato un po’ prima di convincersi a restare alla Roma.
Non ho avuto dubbi, ma volevo avere la testa fresca per prendere la decisione migliore per me. Avevo avuto delle offerte, in Italia e all’estero, ma la decisione più giusta è stata quella di restare alla Roma“.

Con Mourinho il rapporto non era stato facile a Manchester. Vi siete chiariti?
Quello che è successo a Manchester rimane a Manchester. Noi abbiamo parlato da persone mature, tutti e due vogliamo vincere qualcosa per la Roma, l’unica cosa che conta quest’anno“.

Come ha trovato Mourinho rispetto a quell’anno e mezzo trascorso insieme al Manchester?
È la stessa persona, ma con più voglia di vincere di allora. Questa caratteristica è innata, non si acquista con il tempo. Mourinho è speciale per questo“.

Quali sono le favorite per lo scudetto?
Il campionato sarà molto equilibrato, ci sono diverse squadre attrezzate per vincere. È difficile per tutti. Noi abbiamo una buona squadra, sappiamo dove vogliamo arrivare. Chi punta a vincere lo scudetto deve fare i conti con la Roma“.