Roma-Sassuolo, la probabile formazione giallorossa | Le scelte di Mou

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:11

Roma-Sassuolo, la probabile formazione giallorossa in vista della gara di domani. Le scelte di Mourinho per affrontare i neroverdi

Josè Mourinho abbraccia Ibanez ©Getty Images

Scelte fatte, o quasi. Sì, Mourinho ha quasi deciso chi mandare in campo domani sera nella gara contro il Sassuolo. Molte indicazioni sono arrivate durante la conferenza stampa dell’allenatore portoghese, che ha confermato che solamente Vina non sarà in campo. E, una maglia, se la giocano il giovane Calafiori e quello un po’ più esperto Ibanez. Con quest’ultimo che, anche non è un esterno, può tranquillamente adattarsi al ruolo interpretandolo in maniera un po’ meno offensiva. Ecco, potrebbe essere questo l’unico dubbio per lo Special One. Visto che tutti stanno bene, anche Smalling, che sarà tra i convocati e che nella seconda parte di gara potrebbe anche debuttare in questa stagione.

LEGGI ANCHE: Roma-Sassuolo, è quasi ufficiale | Big in panchina

LEGGI ANCHE: Verso Roma Sassuolo, Mou allo scoperto | Conferenza stampa LIVE

Roma-Sassuolo, ecco la probabile formazione giallorossa

Nicolò Zaniolo ©Getty Images

E allora, focalizzandoli sulle parole di Mourinho, ecco quella che potrebbe essere la formazione della Roma domani sera. Davanti a Rui Patricio, difesa a quattro con Karsdorp e Calafiori sugli esterni, Mancini e Ibanez centrali. Difficilmente, dall’inizio, si dovrebbe vedere Smalling: l’inglese, entrando a gara in corso, potrebbe far scivolare a sinistra il centrale. In mezzo al campo, ovviamente, non ci sono dubbi: Veretout e Cristante giostreranno davanti alla difesa. Zaniolo, Mkhitaryan e Pellegrini invece, agiranno alle spalle dell’unica punta che sarà Tammy Abraham. Il sistema non cambia, e difficilmente cambierà nel corso della stagione. Si va avanti con il 4-2-3-1. Quello utilizzato, sempre, dallo Special One.

Una Roma che non farà turnover, che giocherà per vincere, e che cambierà giovedì sera quando ci sarà il debutto in Conference League. La testa, adesso, è solamente alla gara di domani sera, non agli impegni futuri.