Calciomercato Roma, Friedkin senza rivali | Questa classifica parla chiaro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:36

Calciomercato Roma, sforzo dei Friedkin: la classifica stilata da Tifosy parla chiaro. Ecco il saldo dei giallorossi. Che non hanno badato a spese

Calciomercato Roma
Dan e Ryan Friedkin ©GettyImages

La classifica parla chiaro. E c’è davvero poco spazio ai commenti. I Friedkin non hanno badato a spese per rendere la Roma di José Mourinho, la prima del tecnico portoghese, competitiva. La proprietà americana, ha messo nelle tasche di Tiago Pinto un bel gruzzolo da investire sul calciomercato. E il general manager portoghese ha quasi del tutto soddisfatto le richieste dello Special One. Il rammarico è quel centrocampista che non è arrivato. Ma a gennaio sarà di nuovo assalto.

Intanto, Tifosy, società leader nella consulenza sportiva in ambito finanziario, ha stilato la classifica dei club italiani che hanno guadagnato di più dal mercato estivo 2021. Davanti a tutti c’è l’Inter, che con l’addio di Lukaku e Hakimi è riuscita a guadagnare ben 161,1 milioni di euro. Preventivabile. Oltre i nerazzurri, altre tre società hanno un segno più: l’Udinese, l’Empoli, e il Torino. Per il resto, tutte in negativo.

LEGGI ANCHE: Roma-Cska Sofia: la probabile formazione giallorossa | Mou cambia

LEGGI ANCHE: Roma, la festa non è per tutti | C’è un caso spinoso per Mourinho

Calciomercato Roma, ecco il saldo dei giallorossi

Tiago Pinto
Boniek e Tiago Pinto ©Getty Images

E la Roma? Bene, la Roma è ultima in questa speciale classifica. Il saldo dei giallorossi è pari a -95,5 milioni di euro. Un segnale forte e chiaro mandato dalla proprietà: si vuole investire, si vuole tornare a vincere. Ma su questo, onestamente, di dubbi ce ne sono stati pochi, soprattutto dopo l’approdo nella Capitale dello Special One: una garanzia per tifosi e calciatori.

Dietro ai giallorossi il Milan, con 69 milioni di negativo. La forbice, tra ultima e penultima, è ampia. La classifica, però, parla solamente del saldo tra entrate e uscite di cartellino, e non tiene in considerazione il lavoro che ha fatto Pinto nel cedere gli esuberi. Da lì, è arrivato un ottimo risparmio per le casse giallorosse.