Calciomercato Roma, ruolo e rinnovo | La palla passa a Mourinho

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:55

Calciomercato Roma, questa la situazione vissuta da uno dei giocatori più amati ma anche discussi dell’ultimo triennio capitolino.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©GettyImages

Il nuovo allenatore della Roma ha tutta l’esperienza e la leadership per poter ovviare alle tante problematiche vissute nella Capitale negli ultimi anni. Eccezion fatta per la trasferta di Verona, la sua mano si è riflessa nella capacità palesata dalla rosa di reagire alle avversità durante i 90 minuti.

Una caratteristica totalmente smarrita con Fonseca e, ora, finalmente ritrovata. Il tecnico dovrà essere bravo anche a dare fiducia a chi abbia perso entusiasmo e condizione in questi mesi. A partire da quel Borja Mayoral, encomiato a più riprese in conferenza stampa nonostante i pochi minuti garantiti lui, fino ad arrivare a Pellegrini e Zaniolo.

Sul numero 7, lo Special One non ha mai perso occasione per rimarcare la stima e la fiducia nei suoi confronti, esaltandone qualità e caratteristiche. Non è un caso che in queste prime uscite, il centrocampista di Cinecittà sia stato sempre uno dei migliori in campo, palesando una crescita carismatica che potrebbe favorirne la definitiva consacrazione.

Leggi anche –> Roma, dalla Spagna: l’erede di Spinazzola è già stato individuato

Calciomercato Roma, Zaniolo fatica a decollare: il piano di Mou

Calciomercato Roma
Nicolò Zaniolo ©GettyImages

Discorso a parte merita il numero 22 ex Inter, reduce da un doppio infortunio che lo ha tenuto lontano dal terreno di gioco per più di un anno. La giovane età e il percorso di ripresa atletica hanno indubbiamente rallentato quell’esplosione che in tanti si aspettavano dopo le sue prime uscite sotto l’egida di Di Francesco.

Fin qui, Mourinho ha dimostrato tutta la sua fiducia nei suoi confronti, sottolineando come, nei suoi piani, la corsia offensiva destra sia di sua competenza. Non è però passata inosservata la sostituzione al 26′ la scorsa domenica, quando la Roma era chiamata a recuperare la situazione di svantaggio.

“Doveva aiutare di più Karsdorp” ha dichiarato il portoghese a fine gara, giustificando la sua scelta. Il rapporto tra i due resta comunque ottimo e lo stesso tecnico sa che, con la giusta fiducia e tempo, Nicolò potrà diventare una delle pedine fondamentali dello scacchiere.

Servirà però ancora del tempo per il suo recupero totale. Lo stesso tempo che è ora necessario per intavolare una trattativa per il  rinnovo. L’agente Vigorelli ha parlato qualche giorno fa con Pinto, ricordando di quella vecchia promessa fatta al giocatore di ritoccarne l’ingaggio.

La priorità è però quella di blindare Pellegrini, portando le cifre del suo contratto ad una quota vicina a quella garantita ad Abraham che, con i 4.5 milioni di euro annui, resta il più pagato della rosa.

Dopo di che, si penserà anche a “Nic”, nella speranza che la vicenda non lo distragga più di tanto e che resti concentrato su quello che deve essere il bene da anteporre a qualsivoglia interesse, quello della Roma.

A ripotare il tutto è “La Gazzetta dello Sport