Lazio-Roma, retroscena sul rigore non dato | Lo ha detto Guida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:08

Non si placano le polemiche per l’arbitraggio di Guida nel derby. Ora spunta un video in cui il direttore di gara dice la sua.  

Sarri e Mourinho
Sarri e Mourinho ©Getty Images

Il derby di ieri è destinato a lasciare più di uno strascico. In casa Roma il rammarico per la sconfitta è forte. Un rammarico alimentato dalla modalità in cui è maturato il risultato: i giallorossi dopo un approccio al match colpevolmente leggero hanno reagito con grinta al doppio vantaggio della Lazio. La Roma è rimasta in partita fino all’ultimo e alcune decisioni arbitrali poco convincenti non fanno che alimentare il rimpianto..

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, niente fumata bianca | Ecco cosa manca

Lo stesso José Mourinho al termine del match ha duramente criticato l’operato di Guida. L’allenatore portoghese ha rivendicato i meriti della sua squadra e definito “non all’altezza” la prestazione del direttore di gara. Sono in particolare due gli episodi che vengono contestati all’arbitro. Il mancato rigore concesso per un contatto tra Hyasj e Nicolò Zaniolo – e sul cui rovesciamento di fronte la Lazio ha trovato il raddoppio – e la mancata espulsione per doppia ammonizione di Lucas Leiva.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, le visite mediche non bastano | Così salta tutto

Lazio-Roma, spunta il labiale di Guida | Ecco cos’ha detto

Lazio-Roma ©Getty Images

Il primo dei due episodi rappresenta il vero momento di svolta del match. Da un possibile rigore a favore la Roma si è ritrovata a patire il doppio svantaggio. Una fase complicatissima alla quale la squadra ha dimostrato di saper reagire con carattere. Il contatto tra il difensore albanese e Zaniolo sembra esserci, eppure né l’arbitro in campo né gli addetti al VAR hanno ritenuto di dover intervenire. Ora spunta un video in cui l’arbitro Guida darebbe a El Shaarawy la sua versione dei fatti, giustificando la scelta. “E’ fuorigioco, e comunque non c’è fallo” sembra dire il direttore di gara all’esterno offensivo della Roma. In realtà, i dubbi restano: certamente Zaniolo non è in fuorigioco, e la decisione di non fischiare rigore grida ancora vendetta.