Calciomercato Roma, rivoluzione a gennaio | Via mezza squadra

Calciomercato Roma, a gennaio sarà una vera e propria rivoluzione. In partenza c’è mezza squadra dopo la clamorosa bocciatura di ieri

C’è mezza squadra in partenza nel mercato di gennaio. La debacle di ieri sera ha sciolto in maniera definitiva gli ultimi dubbi. Non ci saranno appelli per loro: l’occasione se la sono giocata e adesso sta solamente ai procuratori trovargli una nuova sistemazione.

Roma
José Mourinho ©GettyImages

Mourinho ci ha provato. Su questo ci sono pochi dubbi. Ma non è riuscito nel proprio intento, quello di rendere affidabile quei cinque elementi che a gennaio dovranno trovare una nuova squadra se vogliono continuare a giocare nel corso di questa stagione. Per loro, nella Roma, di spazio non ce ne sarà più. Soprattutto perché si avvicina il recupero di Spinazzola. A confermare le voci che circolano ormai da quasi 24 ore nella Capitale, ci ha pensato anche il Mundo Deportivo. Dalla Spagna, attenzionano, la situazione di Mourinho.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, addio Mourinho entro Natale | Lo scenario clamoroso

Calciomercato Roma, ecco chi parte

gonzalo villar
Gonzalo Villar ©Getty Images

Anche l’autorevole quotidiano spagnolo, nella sua situazione online, svela che ormai possibilità di vedere in campo i vari Villar, Mayoral, Kumbulla, Reynold e Diawara sono nulle. Ieri tutti hanno fallito. Sembravano davvero calciatori di un’altra categoria rispetto ai compagni che di solito si fanno vedere in campionato. Ok, possiamo anche soffermarci sulle condizioni atmosferiche sicuramente proibitive che hanno, anche, bloccato le gambe dei titolari che sono entrati nel secondo tempo. Ma mai c’è stato né uno scatto d’orgoglio, né una giocata per far vedere che si era in campo. Tutti travolti dai calciatori del Bodo/Glimt. E manco avessimo detto quelli del Real Madrid.

Ecco perché lo Special One non li manderà più in campo. Ecco perché lo Special One ha deciso di chiudere le porte. Tirerà fino a gennaio con 13-14 elementi. Poi si tireranno le somme. Con Pinto che dovrà obbligatoriamente intervenire sul mercato.