Roma, visita ok e rientro vicino | C’è anche la data

Roma, visita ok e rientro vicino. C’è anche la data finalmente per rivederlo in campo. Le ultime da Trigoria

Era un giorno importante per la Roma. Ma soprattutto era un giorno importante per Leonardo Spinazzola, che si è sottoposto a una visita di controllo da parte del professore Lasse Lempainen, il chirurgo che il 5 luglio scorso, dopo la rottura del tendine d’Achille, lo ha operato in Finlandia.

José Mourinho ©Getty Images

Secondo le notizie riportate dal sito del Corriere dello Sport, i controlli effettuati a Trigoria sono positivi. Il recupero del calciatore procede nel migliori dei modi e adesso si entra decisamente nella fase decisiva: l’ultima parte della riabilitazione per poter tornare in gruppo già alla fine del mese prossimo. Palestra e campo forzando un po’ di più. Le sensazioni sono state positive. E si avvicina sempre di più la possibile data di un rientro. Leonardo ci crede e Mou spera di abbracciarlo il pima possibile.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, ecco il bomber | Arriva dalla Premier League

Roma, ecco quanto torna Spinazzola

Leonardo Spinazzola ©Getty Images

Spinazzola spera di poter strappare una convocazione già per la gara di Conference League contro lo Zorya in programma il 25 novembre. Ma nessuno, ovviamente, ha intenzione di affrettare i tempi. Se dovesse passare qualche settimana in più per riaverlo poi più convinto, soprattutto mentalmente, di essersi messo alle spalle il grave infortunio subito con la Nazionale, allora tutti lo aspetteranno. Nessuno vuole mettere pressione all’esterno che potrebbe togliere, anche sotto l’aspetto tattico, diverse castagne dal fuoco allo Special One.

Sì, perché Spinazzola potrebbe essere impiegato sia come esterno difensivo – indifferentemente a destra o sinistra – ma anche più avanti sulla linea dei trequartisti. Un crack, dicono alcuni adesso. E l’Europeo che ha disputato prima di alzare bandiera bianca, dimostra senza dubbio che il calciatore di Foligno è uno che la differenza la può fare davvero. Ci aggiungiamo anche noi alla schiera: si, è un crack.