Calciomercato Roma, indizio ufficiale | Futuro già deciso

Continuano a cambiare gli scenari di calciomercato. In vista della finestra di riparazione si aspettano tanti affari in casa Roma. Ora tutto cambia, l’indizio arriva dal campo.

Mentre i giallorossi hanno ritrovato la vittoria in campionato si guarda al mercato di gennaio. Tanti gli scenari che continuano a cambiare giorno dopo giorno. Ora l’indizio decisivo arriva dal campo, dopo il cambio della guida tecnica. In Champions League ha da poco giocato titolare un trequartista che tutti davano al passo d’addio.

Calciomercato
Carrick © GettyImages

Proprio in queste ore si torna in campo in Europa per la Champions League. Per le italiane in campo Juventus ed Atalanta, mentre la Roma scenderà in campo giovedì sera. I giallorossi ospiteranno gli ucraini dello Zorya. Mou vuole ritrovare i tre punti anche in Conference, per sperare di aprire un nuovo ciclo di gare vincenti. Ma, guardando nel girone Champions dei bergamaschi, c’è da registrare una grossa novità in vista della prossima finestra di mercato.

Leggi anche: Calciomercato Roma, Juve e Milan sul pilastro di Mou | 30 milioni

Calciomercato Roma, resta in Premier | Indizio ufficiale

Grosse novità sulle panchine europee, che stanno cambiando gli equilibri di mercato in vista di gennaio. Il Barcellona ha accolto Xavi Hernandez come nuovo tecnico, con risvolti di mercato che vi abbiamo già descritto. Anche in Inghilterra c’è stato un grosso ribaltone, con l’addio alla panchina del Manchester United di Ole Gunnar Solskjær.

Man Utd ©GettyImages

Sulla panchina dei red devils si è seduto Carrick, in attesa del nuovo allenatore. Gli inglesi hanno espugnato il campo del Villarreal, vincendo per 2-0. La più grossa sopresa in casa Utd. è stata l’esclusione dal primo minuto del talentuoso trequartista Bruno Fernandes. Al suo posto, al fianco di Cristiano Ronaldo, c’era Van de Beek. Finora l’olandese era destinato ad un addio certo, ma oggi pomeriggio ha addirittura scalzato Fernandes. Mossa importante di Carrick, che può decisamente cambiare le carte in tavola in vista del mercato di gennaio.