Calciomercato Roma, “regalo” in attacco per Mou | Decisione bomba

Calciomercato Roma, svolta per il colpo in attacco: arriva la decisione a sorpresa del bomber, che cambia le carte in tavola.

Il doppio successo consecutivo ottenuto contro Genoa e Zorya ha sicuramente contribuito a ridare certezze ed entusiasmo ad una squadra che prima della sosta per le Nazionali sembrava attraversare un momento di involuzione. La decisione di Mou di optare per la difesa a tre, con Mkhitaryan reinventato in una nuova posizione e Zaniolo o all’occorrenza Shomurodov più vicini ad Abraham, sta dando i suoi frutti.

Mourinho ©LaPresse

La Roma riesce a riempire meglio l’area di rigore, e l’ex attaccante del Chelsea, la cui generosità lo porta comunque ad uscire dal fascio di luce dell’area di rigore, è meno in balia dei difensori avversari. Laddove lo Special One dovesse perseguire con questo tipo di modulo, non è escluso, quindi, che Pinto possa intervenire sul mercato per acquistare anche un attaccante, dal momento che le chances di una permanenza di Borja Mayoral sono piuttosto irrisorie: per l’attaccante di proprietà del Real Madrid non saranno sborsati i 20 milioni di euro pattuiti con le Merengues, e l’ipotesi Fiorentina continua ad apparire come una delle destinazioni più probabili. Ma stando a quanto riferito dalla Spagna, i giallorossi avrebbero nuovamente bussato alla porta dei “Blancos”, per capire la fattibilità di un’altra operazione.

Leggi anche –> Calciomercato Roma, Inter e Juve bruciate | Ritorno con lo sconto

Calciomercato Roma, suggestione Jovic: l’attaccante ha deciso

Jovic ©LaPresse

Come evidenziato dal portale “El Nacional“, la Roma ha cullato a lungo la possibilità di mettere le mani su Luka Jovic, attaccante serbo classe ’97, legato al Real Madrid da un contratto fino al 2025. Alla luce della poca fiducia che Ancelotti ripone in lui, Pinto avrebbe formalizzato un’offerta consistente in un prestito con diritto di riscatto, per cercare di pervenire alla fumata bianca in tempi relativamente brevi. Tuttavia, l’ex Eintracht, nonostante il minutaggio esiguo garantitogli dal Real, avrebbe deciso di restare nella Capitale spagnola, per provare a giocarsi le proprie chances; ricordiamo che in estate molte squadre di Serie A avevano effettuato dei sondaggi esplorativi, tra cui l’Inter, il Genoa e la Samp.