Calciomercato Roma, futuro blindato | Tiago Pinto fa chiarezza

Il general manager giallorosso ha parlato ai microfoni di Dazn a pochi istanti dall’inizio della sfida contro l’Inter.

Nel ritorno di Edin Dzeko allo Stadio Olimpico contro la sua Roma, José Mourinho affronta anch’egli il suo passato. Sarà sicuramente una grande emozione per entrambi, nella sfida che vale il secondo anticipo della sedicesima giornata di Serie A.

Tiago Pinto
Tiago Pinto ©LaPresse

La Roma questa sera dovrà fare a meno degli squalificati Rick Karsdorp e Tammy Abraham e degli infortunati Leonardo Spinazzola, Lorenzo Pellegrini e Stephan El Shaarawy. Lo Special One ha deciso di ridisegnare la squadra ripartendo dalla difesa a tre, che potrebbe diventare a cinque in fase di non possesso.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Roma, Simeone gelato | Nuovo guanto di sfida alla Juve

Calciomercato Roma, la risposta di Tiago Pinto

La prima domanda che gli viene posta è quella dell’importanza di avere il portoghese in panchina: Per noi è una grande gioia avere Mourinho ogni giorno. Conosciamo la sua carriera e sappiamo il profilo che ha, la sua esperienza. Ogni giorno a Trigoria lo vediamo. Per la partita è un uomo molto esperto, abbiamo grande fiducia in lui. Non lo abbiamo però preso per giocare solamente le grandi partite. Emozionato contro l’Inter? Siamo sempre insieme, è stata una settimana importante, con tante partite ravvicinate. Dopo la sconfitta di Bologna ci siamo ricompattati, anche in vista delle assenze di oggi. Stasera una grande partita ma siamo traquilli e sereni per il lavoro che facciamo ogni giorno”.

Zaniolo
Zaniolo ©LaPresse

Infine il gm giallorosso ha parlato anche di Zaniolo e delle dichiarazioni fatte proprio da Mourinho nel post gara contro la sfida degli emiliani: “Nelle ultime due-tre settimane siamo stati attenti. Quando si parla di lui parliamo della più grande speranza del calcio italiano, quello che ha detto il mister è stato giusto. Dobbiamo tutelarlo e proteggerlo. Non si puo continuare a fermarlo senza fischiare fallo, questo gli arbitri non lo fanno. La Roma non vuole che vada via“.