Emergenza Roma, UFFICIALE: Mou ne perde altri due

Emergenza per Mourinho dopo Roma-Inter: lo Special One perde altre due pedine. Piove sul bagnato in casa giallorossa.

La Roma esce con le ossa rotte dalla sfida dell’Olimpico contro l’Inter, non solo per il risultato con il quale i nerazzurri hanno legittimato una supremazia netta, sia sul piano del gioco che sul profilo tecnico.

Roma-Inter
Zaniolo Roma Inter ©LaPresse

L’alibi delle tante assenza potrà giustificare almeno in parte una prestazione assolutamente incolore. Mou ha provato a giocare a specchio dell’Inter, ma una volta incassato il goal di Calhanoglu, si è esposto irrimediabilmente alla tecnica di Calhanoglu e compagni, che hanno palleggiato in faccia ad un centrocampo che senza Pellegrini è apparso costantemente in balia dell’avversario. Ma non è tutto.

Leggi anche –> Pagelle Roma-Inter, umiliazione totale | Fioccano i 3

Dopo le assenze forzate del Capitano giallorosso, out fino alla fine dell’anno, e di El Shaarawy, contro lo Spezia il tecnico lusitano dovrà fare a meno anche di Zaniolo e Mancini che, diffidati, sono stati ammoniti nel corso della sfida contro l’Inter. Motivo per il quale, entrambi salteranno la sfida contro lo Spezia, salvo poi ritornare disponibili in vista del delicatissimo big match contro l’Atalanta, autentico spartiacque della stagione dei capitolini, in vista di un piazzamento in Champions League.

Squalifiche Zaniolo e Mancini: diffidati, saltano lo Spezia

Roma-Inter Zaniolo Mancini
Zaniolo ©LaPresse

Zaniolo e Mancini, dunque, non potranno essere schierati contro lo Spezia; tuttavia, rientrerà dalla squalifica Tammy Abraham che, salvo clamorosi colpi di scena, stando così le cose, potrebbe far coppia con Eldor Shomurodov in attacco. Maggiori dubbi permangono in difesa; da capire, infatti, se si continuerà a puntare sulla difesa a tre, esperimento fallito quest’oggi, o se si ritornerà alla canonica difesa a quattro, in concomitanza del recupero di Vina, che però questa sera ha deluso, e del rientro dalla squalifica di Karsdorp. Valutazioni, però, che si faranno a freddo: ora come ora, preme soprattutto capire le ragioni della debacle al cospetto dei Campioni d’Italia uscenti.