Roma, annuncio ufficiale | Due positivi al Covid-19

La Roma di José Mourinho si appresta a disputare la difficile trasferta di San Siro contro il Milan di Stefano Pioli.

Un inizio di 2022 non proprio facile per la compagine giallorossa che giovedì 6 gennaio andrà in trasferta in quel di Milano per affrontare i rossoneri nella prima gara dell’anno, nonché la prima giornata di ritorno del massimo campionato italiano.

Mourinho
Mourinho ©LaPresse

Tre giorni più tardi sarà la volta della Juventus, con i bianconeri che arriveranno allo Stadio Olimpico domenica 9 con il match in programma alle ore 18:30. La squadra già ieri ha ripreso ad allenarsi a Trigoria dopo la pausa natalizia senza un giocatore, risultato positivo al Covid-19. E’ arrivato in queste ore però l’esito di un altro giocatore, anch’egli positivo.

LEGGI ANCHE >>> Giocatori NO VAX, UEFA furiosa | Ribaltone improvviso

Due positivi nella Roma, il comunicato

C’era molta attesa, mista ad ansia, soprattutto per coloro che avevano trascorso le vacanze all’estero. Il tour de force che vedrà protagonisti i giallorossi, infatti, è tremendo, con tanti big match in rapida successione che potrebbero orientare in un senso o nell’altro la stagione di Pellegrini e compagni. Inutile ribadire che lo Special One spera di arrivare al momento cruciale del campionato al top della forma, contando su tutti gli effettivi, anche perché nelle ultime uscite prima della sosta, la squadra, falcidiata dalle tante assenze, era apparsa piuttosto stanca. A tal proposito, da pochi istanti è stato reso noto l’esito dei tamponi molecolari, con un comunicato apparso sul sito ufficiale del club giallorosso.

Mourinho
Mourinho ©LaPresse

Ecco la nota apparsa sul sito del club capitolino: “L’AS Roma comunica che, a seguito dei controlli svolti attraverso i tamponi molecolari dopo la pausa delle attività della Prima Squadra, due calciatori – vaccinati – sono risultati positivi al COVID-19. Le autorità sanitarie competenti sono state immediatamente informate. I calciatori stanno bene e si trovano in isolamento domiciliare”.