Milan-Roma, il “big” recupera: “Partirà titolare” | Le ultimissime

Milan-Roma, le ultime in vista del big match in programma il 6 gennaio: il top player recupera e partirà titolare.

Manca sempre meno al fischio d’inizio di Milan-Roma, gara importantissima per entrambe le compagini, alla ricerca di punti preziosi dopo aver chiuso il girone d’andata in modo piuttosto deludente.

Milan Roma Ibra
José Mourinho, Stefano Pioli ©LaPresse

Nella lunga vigilia che precede la gara, a farla da padrone sono inevitabilmente le vicissitudini sanitarie, con l’aumento del numero dei calciatori positivi al Covid che agita i sonni dei vari allenatori. Davanti al proprio pubblico, i rossoneri vorranno sicuramente dimostrare di poter recitare ancora un ruolo da protagonista, dopo essere stati scavalcati dall’implacabile Inter di Simone Inzaghi, ed aver perso lo scontro diretto contro il Napoli. Dal fronte “infermeria”, arriva un’ottima notizia per Stefano Pioli, che potrà contare sull’apporto del suo centravanti titolare.

Leggi anche –> Calciomercato Roma, decisione presa | Doppio obiettivo per Pinto

Milan-Roma, Ibra recupera dall’infortunio: la scelta di Pioli

Milan Roma Ibra
Zlatan Ibrahimovic ©LaPresse

Come riferito da Milan News.it, Pioli si affiderà dal primo minuto a Zlatan Ibrahimovic, che ha smaltito totalmente l’infortunio che lo tediava, ed avrà il compito nuovamente di sorreggere l’attacco rossonero. Dunque, il Milan si affiderà alla forza fisica e al carisma dello svedese, in una sfida che si preannuncia molto muscolare, pieno di duelli aerei. Ricordiamo che il classe ’81 aveva saltato la sfida contro l’Empoli per un sovraccarico al ginocchio sinistro, ma nel complesso contro il Napoli non era apparso brillante, tutt’altro, divorandosi un paio di occasioni a tu per tu con Ospina.

Leggi anche –> Calciomercato Roma, dilemma Mourinho in Premier League – VIDEO

Indubbiamente, però, il recupero di Ibra permetterà al Milan di variare le proprie soluzioni tattiche, potendo contare sulla stazza di un attaccante che verrà sicuramente marcato con un occhio di riguardo dai difensori di Mou.