Supercoppa Inter-Juve, la sanzione ufficiale a Bonucci infiamma i social

Supercoppa Inter-Juventus, è arrivata a poche ore dalla conclusione della gara la decisione del giudice sportivo.

La finale con sponsor Frecciarossa si è disputata nella serata di ieri, mercoledì 12 gennaio. Terminato il dominio bianconero in Serie A, che ha in passato costretto i piemontesi ad affrontare la finalista perdente dell’edizione precedente della Coppa Italia, quest’anno si è assistito ad uno scontro tra la vincente del campionato e quella della Coppa Italia.

Supercoppa italiana
Supercoppa italiana ©LaPresse

La partita è stata ricca di interessanti spunti e si è conclusa con un finale da cardiopalma che non poche emozioni ha suscitato ad ambedue le schiere dei tifosi. La corazzata Allegri, reduce dalla vittoria folle in casa della Roma, si è alla fine dovuta arrendere all’avversario. Dopo essere andati in vantaggio con un bel gol di testa di McKennie, Rugani e colleghi hanno perso ai tempi supplementari con gol all’ultimo secondo di Alexis Sanchez.

“Il leone in gabbia” è tornato ad essere decisivo, permettendo alla squadra di Inzaghi di alzare il secondo trofeo dopo pochi mesi. Gli spunti sono plurimi e non pochi hanno catalizzato l’attenzione degli stessi tifosi della Roma.

A partire dalle affinità del gol del centrocampista americano che ha ricordato quello siglato da Locatelli per il 3 a 2 bianconero. Il canovaccio è stato pressoché il medesimo, con ottimo cross dal fondo di Morata e inserimento dal reparto centrale di campo. Il tutto senza dimenticare di Edin Dzeko che, dopo aver procurato il rigore, ha per la prima volta festeggiato in Italia, con non poco rammarico da parte dei suoi vecchi tifosi.

Leggi anche —> Calciomercato Roma, Mourinho rilancia | Il piano di emergenza – VIDEO

Supercoppa Inter-Juve, UFFICIALE: Bonucci multato

Supercoppa
Supercoppa ©LaPresse

Tra i plurimi spunti interessanti, non passi inosservato quello relativo alla questione Bonucci. Il numero 19 si è reso protagonista di un litigio con il segretario della prima squadra nerazzurra, Cristiano Mozzillo, in seguito al gol decisivo dell’ex Udinese. Leonardo è stato multato dal giudice sportivo ed è ora chiamato a pagare un’ammenda di 10mila euro. Non sono mancate le polemiche social, soprattutto da parte di quei tifosi che si attendevano una “punizione” più amara.

C’è chi, con atteggiamento tra il sornione e il demagogico, sottolinea come la multa equivalga ad una “mezza giornata di lavoro” del giocatore in questione, percepente uno stipendio a dir poco importante. C’è chi, con ancora più ironia, si dice interdetto per l’evoluzione della situazione, avendo “Bonucci il permesso di prendere a testate gli arbitri”. Più seri i commenti di chi, come Massimiliano, ritenga che avrebbero dovuto assegnargli almeno due turni di sospensione.

Si segnalano anche commenti rievocanti un recente episodio che ha interessato Luciano Spalletti proprio a conclusione della gara con la Roma. Il certaldino fu espulso in quell’occasione per essersi complimentato con l’arbitro Massa in seguito alla gestione della gara. Parole che vennero però interpretate come ironiche e che costarono a Luciano 2 giornate. Come a voler dire, “Due pesi, due misure”.

Encomiabile anche la sportività di diversi tifosi juventini che, come Diego, riconoscono che sarebbe stato giusto allontanarlo dal terreno di gioco per qualche turno.