Roma, ultim’ora ufficiale | Nuovo caso di positività al Covid

Roma, ultim’ora ufficiale: c’è il comunicato de club. Nuovo caso di positività al Covid dopo il tampone molecolare

Ieri sera erano arrivate delle buone notizie in questo senso, visto che la Roma aveva comunicato che Ceasar, Bernauer e Borini erano risultate negative al Covid dopo un controllo. Oggi però ne arriva un’altra che non lascia dormire sonni tranquilli ad Alessandro Spugna, allenatore della Roma femminile.

roma
Bavagnoli e Pinto ©LaPresse

Con una nota apparsa sul sito giallorosso, viene confermata la positività di Thaisa Moreno. La calciatrice, vaccinata, “sta bene e si trova in isolamento domiciliare. Le autorità sanitarie competenti sono state immediatamente informate” ha scritto la società giallorossa. Che adesso, in rosa, si ritrova comunque un numero ancora importante di calciatrici positive.

LEGGI ANCHE: Calciomercato Roma, parte subito | La Juventus pronta a chiudere

Roma, domenica c’è il Napoli

Camelia Ceasar, ieri lei è risultata negativa al tampone ©LaPresse

Un problema per Spugna, come detto. Domenica la Roma andrà a giocare a Napoli la seconda partita del girone di ritorno con la voglia di mantenere il secondo posto in classifica. E non sarà facile contro una squadra che lo scorso weekend ha fermato l’Inter in trasferta e che è alla disperata ricerca di punti salvezza. In altre condizioni la Roma avrebbe sicuramente potuto avere vita facile – in campo i valori sono diametralmente opposti e all’andata è finita 4-1 per le giallorosse – ma le difficoltà del momento fanno tenere ben alta la guardia al tecnico. Che già contro l’Empoli è riuscito a prendersi una vittoria in rimonta con l’aiuto di molte Primavera in campo.

Insomma, è un periodo nel quale bisogna stringere i denti e cercare di uscirne nel minor tempo possibile. Anche perché c’è il Sassuolo che non molla e rimane incollato alle giallorosse. Il posto per la prossima Champions League deve essere conquistato con le unghie e con i denti e serve il supporto di tutte. Sperando che il virus non faccia altri scherzi.