Probabili formazioni Bodo-Roma, rivoluzione Mourinho

A qualche ora dall’inizio della partita ecco le probabili formazioni di Bodo-Roma, con Mourinho che cambia tutto rispetto ai precedenti

Stasera alle 21 all’Aspmyra Stadion va in scena Bodo-Roma. La gara valida per gli ottavi di Conference League è molto importante per la buona riuscita della prima stagione di Mourinho. L’allenatore portoghese vorrebbe vincere anche nella Capitale un trofeo come ha fatto in tutte le squadre dove è stato, o quasi. L’unico rimpianto è stato il Tottenham Hotspurs, dove è rimasto a secco a causa dell’esonero proco prima della finale di coppa. Altrimenti, lo Special One avrebbe vinto ovunque è stato. Il rammarico, però, a Roma non ci sarà perché il progetto intrapreso con i Friedkin è di tre anni e il portoghese ha tutto il tempo per migliorare la squadra per vincere.

probabili formazioni bodo glimt roma
José Mourinho, allenatore della roma ©LaPresse

Grande attenzione, quindi, su questo torneo, che rappresenta una grande occasione per far tornare la Roma a vincere, soprattutto in Europa. La gara, però, non è delle più semplici a partire dal clima. In Norvegia, infatti, c’è una temperatura molto diversa da quella di Roma e questo potrebbe influire sulla prestazione, come ha fatto all’andata. A fine ottobre, infatti, c’è stata una delle partite più buie della Roma a cui è seguito uno sfogo piuttosto duro di Mourinho. Ora, però, sono cambiate molte cose. In primis le due squadre sono cambiate grazie al mercato, con il Bodo che ha ceduto quattro titolari. I giallorossi, invece, hanno ceduto la maggior parte dei calciatori scesi in campo in quella partita.

Probabili formazioni Bodo-Roma, Mourinho cambia tutto rispetto ai gironi

probabili formazioni bodo glimt roma
Rui Patricio, portiere della Roma ©LaPresse

Cambiano molto entrambi le formazioni, ma quella di Mou quasi del tutto. Se fossero confermate le indicazioni della vigilia, gli unici che dovrebbero giocare questa sera e che sono scesi in campo nell’andata dei gironi sono Rui Patricio e Ibanez. Il resto è totalmente diverso, così come è cambiato anche il modulo. La prima volta, Mourinho ha schierato il 4-2-3-1, mentre ora dovrebbe utilizzare il consolidato 3-4-2-1. Ecco le probabili formazioni:

Bodo/Glimt (4-3-3): Haikin; Sampsted, Moe, Hoibraten, Wembangomo; Vetlesen, Hagen, Saltnes; Koomsom, Espejord, Pellegrino. Allenatore: Knutsen.

Roma(3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, S. Olivera, Zalewski; Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham. Allenatore: Mourinho.