Aggressione Bodo-Roma: “Pugno a Nuno Santos, UEFA sa tutto”

L’organo del calcio europeo è stato informato sull’aggressione di Knutsen alla fine di Bodo-Roma ai danni del preparatore Nuno Santos

L’Unione delle Federazioni calcistiche Europee, conosciuta più semplicemente come Uefa, è stata informata sull’aggressione avvenuta al termine di Bodo-Roma. Secondo al ricostruzione di Lorenzo Pellegrini ai microfoni di Sky Sport nel post partita, l’allenatore dei norvegesi avrebbe colpito con un pugno uno dei collaboratori di Mourinho. La vittima è Nuno Santos, preparatori dei portieri, che ieri sera ha avuto una discussione concitata con il tecnico dei gialloneri. L’aggressione è avvenuta all’interno del tunnel per gli spogliatoi poco dopo il fischio finale. La dinamica dell’accaduto, però, non è ancora stata chiarita, con le uniche parole del centrocampista numero sette che sono l’unica testimonianza disponibile.

aggressione bodo roma
José Mourinho, allenatore della Roma in panchina con i suoi collaboratori ©LaPresse

Ancora una volta, la Roma esce sconfitta dalla trasferta norvegese contro il Bodo/Glimt. Il campo del Circolo Polare si rivela ostile ad Abraham e compagni che non sono riusciti a resistere alla rimonta. Avanti 1-0 nel primo tempo grazie alla rete di Pellegrini, i giallorossi hanno pagato gli errori individuali. Questi hanno portato alle due reti dei norvegesi nel secondo tempo che hanno segnato la sconfitta definitiva. Ciò che fa discutere, però, non è la prestazione della Roma, che avrebbe dovuto vincere una gara del genere, ma l’aggressione avvenuta al termine della partita. Il pugno sferrato da Knutsen è un gesto che nessuno si aspettava di vedere in un torneo come la Conference League.

Aggressione Bodo-Roma, presentata relazione alla Uefa

aggressione bodo roma
Kjetil Knusten, allenatore del Bodo/Glimt, ha colpito Nuno Santos con un pugno ©LaPresse

Anche la polizia norvegese è intervenuta sull’avvenimento e, dopo aver ricevuto le segnalazioni, ha deciso di aprire un’indagine. Stessa cosa ha fatto la Uefa, che vuole fare chiarezza. Secondo quanto riporta Emanuele Zotti de Il Tempo, la Roma ha presentato una relazione al delegato dell’organo calcistico europeo, mentre il Bodo/Glimt ha lasciato l’Aspmyra Stadion senza dare spiegazioni. Le forze dell’ordine, però, non hanno ricevuto nessuna richiesta di denuncia da parte delle due squadre. bisognerà vedere come evolverà la situazione nei prossimi giorni per conoscere eventuali provvedimenti.