ESCLUSIVO | Calciomercato Roma, doppio affare e asta in difesa

Concentrata sulla partita decisiva contro il Bodo, la Roma è al centro di numerose voci di calciomercato che riguardando anche alcune cessioni

La vittoria in rimonta contro la Salernitana ha consentito alla Roma di mantenere invariate le distanze in classifica con Fiorentina e Lazio e di aggiungere altri tre punti di vantaggio sull’Atalanta nel corso al quinto posto. Tre punti fondamentali, anche per dare entusiasmo in vista della partita di giovedì sera contro il Bodo, ma che hanno evidenziato ancora una volta la necessità di fare un calciomercato importante in vista della prossima stagione.

Calciomercato Roma, doppia pista in difesa
Tiago Pinto e Mourinho ©LaPresse

Seguendo le indicazioni di José MourinhoTiago Pinto si sta guardando attorno per soddisfare le priorità del tecnico portoghese, che rispondono alla ricerca di un esterno difensivo di destra, un centrocampista e un difensore centrale. Al netto delle cessioni che, mai come nella prossima sessione di mercato, potrebbero essere all’ordine del giorno. Proprio sul tema uscite, Asromalive.it ha raccolto informazioni sul reparto arretrato. Stando alle informazioni in nostro possesso, infatti, la necessità di reperire almeno un difensore centrale ha portato il Marsiglia ad inserire nella propria lista della spesa anche Roger Ibanez e Marash Kumbulla (valutati da Pinto tra i 20 e i 25 milioni), seguito anche dal Torino per il post Bremer.

Calciomercato Roma: Marsiglia su Ibanez e Kumbulla, ma occhio alla Premier

Ibanez e Kumbulla ©LaPresse

Dopo gli affari Pau Lopez e Cengiz Under, i rapporti tra i due club sono ottimi, ma come testimonia il caso Veretout (offerta bassa rispedita al mittente), servirà una proposta interessante per convincere la squadra giallorossa a cedere uno dei suoi centrali. Un altro ostacolo per i francesi è rappresentato dalla concorrenza del Newcastle che, con Sven Botman ormai in direzione Milan, di recente ha chiesto informazioni anche su Ibanez. Lavori in corso, dunque, a Trigoria, con una dirigenza giallorossa pronta a sedersi al tavolo di eventuali trattative ufficiali nelle prossime settimane.