Roma-Bodo, squalifica UFFICIALE dell’Uefa

Alla vigilia di Roma-Bodo, l’organo calcistico europeo ha confermato al decisione presa in precedenza. Salta la gara di Conference

Domani alle 21 va in scena Roma-Bodo, valida per i quarti di finale della Conference League, neonata coppa europea. Allo Stadio Olimpico, ci saranno circa 62.000 tifosi a sperare nel passaggio del turno di Pellegrini e compagni. Il centrocampista che era andato in gol nella partita di andata, cercherà di ripetersi anche in questa di ritorno. Passare il turno, infatti, sarebbe un grande salto per la Roma che spera di vincere la competizione. La Conference League, infatti, è uno degli obiettivi dei giallorossi, che sperano di entrare in Champions a fine stagione.

Roma-bodo uefa decisione squalifica
Logo della Uefa, organo europeo del calcio ©LaPresse

Vista l’importanza della gara, quindi Mourinho sta cercando di preparare al meglio la squadra, a cui ha rivolto un discorso prima dell’inizio dell’allenamento di oggi. Prima della rifinitura di oggi, infatti, lo Special One ha voluto parlare a quattr’occhi con la squadra, raggruppata nel campo B di Trigoria. Il Bodo/Glimt, invece si è allenato allo Stadio Olimpico, dopo aver preso in prestito i campi di Formello. La mossa è stata fatta per prendere confidenza con i campi in erba, visto che in Norvegia sono sintetici. Il club norvegese, poi, era molto preoccupato per ciò che era successo alla fine della partita di andata. Nel tunnel degli spogliatoi, infatti, sembra che il tecnico Knutsen abbia colpito con un pugno Nuno Santos, preparatore dei portieri giallorosso.

Roma-Bodo, la Uefa conferma la squalifica temporanea per Knutsen

Roma-Bodo uefa suqalifica knutsen
Kjetil Knutsen, allenatore norvegese del Bodo/Glimt ©LaPresse

Alla fine della partita del 7 aprile, Lorenzo Pellegrini aveva denunciato l’accaduto ai microfoni di Sky Sport. La notizia era arrivata alla Uefa che ha deciso di aprire un’indagine per scoprire la verità. Le due società, infatti, forniscono due versioni diverse dell’evento. Per sicurezza, l’organo calcistico europeo aveva sospeso momentaneamente Knutsen e Nuno Santos, in attesa de risultati delle ricerche. Oggi, invece, con una nota ufficiale sul proprio sito, ha comunicato di aver respinto l’appello del Bodo/Glimt e di aver confermato la squalifica temporanea per Knutsen. Il tecnico, quindi dovrà assistere alla gara dell’Olimpico dalle tribune.