Roma-Genoa non è ancora finita: arbitro nel mirino degli 007

Riflettori accesi su Rosario Abisso, l’arbitro rischia grosso dopo il rovescio della medaglia in seguito a ciò che successo dopo Roma-Genoa.

Roma-Genoa non sembra voler finire mai, ora in campo scendono anche gli 007 della Procura federale. Effetto boomerang per Rosario Abisso, l’arbitro contestato dopo la direzione di gara tra Roma e Genoa. La sfida dell’Olimpico aveva visto il fischietto protagonista in negativo per i tifosi giallorossi dopo la decisione di annullare la rete meravigliosa di Nicolò Zaniolo. Sotto la lente d’ingrandimento della Procura finisce proprio il direttore di gara, con uno scenario a sorpresa.

Roma genoa
Sergio Oliveira a colloquio con Abisso ©LaPresse

Impossibile dimenticare Roma-Genoa del 5 febbraio per i tifosi giallorossi. La gara, terminata a reti bianche, aveva visto la beffa del gol annullato sul finire della gara a Nicolò Zaniolo, autentica perla che fece esplodere lo stadio Olimpico salvo poi intervento beffa del Var che ha annullato la rete per un fallo precedente. Il numero 22 venne anche espulso nell’infuocato fine gara, passando nel giro di pochi minuti dal gol vittoria al cartellino rosso dal sapore di beffa. Ma la sfida tra giallorossi e genoani non è terminata al triplice fischio, quando si scatenò la furia di Josè Mourinho contro l’arbitraggio. Dopo la gara Gianpaolo Calvarese, ex arbitro ora consulente giallorosso, era andato a parlare proprio con Abisso, questa circostanza aveva fatto muovere la Procura federale.

Roma-Genoa non è ancora finita: arbitro nel mirino degli 007

Roma-Genoa
Roma-Genoa ©LaPresse

Della giornata di ieri la notizia che per Calvarese non saranno previste sanzioni. Al contrario a rischiare ora è proprio Rosario Abisso, come scritto nell’edizione odierna de il Corriere dello Sport la Procura federale sta avviando le indagini sulla denuncia tardiva dell’arbitro dopo l’incontro avvenuto con Calvarese. Secondo il quotidiano sportivo a lavoro ci sono gli 007 della Procura, che vogliono sciogliere qualsiasi dubbio sul fatto che la denuncia da parte di Abisso sia arrivata con così tanto ritardo, quasi fosse stata studiata a tavolino. Un altro tassello che delinea il rapporto burrascoso tra direttori di gara e AS Roma quest’anno. Senza dimenticare quanto visto proprio nell’ultima apparizione dei giallorossi, il pareggio di Napoli ha visto ancora una volta decisioni arbitrali quantomeno mediocri.