Leicester-Roma, arbitra Del Cerro Grande | Precedente da incubo

L’arbitro spagnolo dirigerà Leicester-Roma, valida per la semifinale di andata di Conference League e in programma il 28 aprile

Giovedì alle 21 ci sarà la partita più importante della stagione dei giallorossi. Il 28 aprile al King Power Stadium va in scena Leicester-Roma, valida per le semifinali di andata di Conference League. La doppia sfida con il club inglese è segnata con un pennarello rosso su tutti i calendari dei romanisti, che non vedono l’ora di assistere alla terza semifinale europea in quattro anni. Per l’occasione è stato registrato il sold out anche in trasferta con circa 1600 tifosi della Roma pronti a sostenere la squadra anche in Inghilterra.

leicester-Roma
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Da questa partita può dipendere un’intera stagione, anche se il bilancio fino ad ora con José Mourinho è positivo. Aver raggiunto il penultimo atto del torneo europeo è già un traguardo, visto che tutte le altre italiane che hanno partecipato a Europa e Champions League sono state eliminate. Tutti gli occhi d’Italia, quindi, saranno sui giallorossi che vengono da un tour de force molto pesante cominciato il 3 aprile. Da quel giorno ad oggi, circa tre settimane dopo, la Roma ha giocato ben sei partite tra cui la doppia gara con il Bodo/Glimt e le sfide con Napoli e Inter.

Leicester-Roma, arbitra Del Cerro Grande: ultimo precedente da incubo

leicester-roma
Carlos Del Cerro Grande, arbitro spagnolo di 46 anni ©LaPresse

La partita di Conference League verrà arbitrata da Carlos Del Cerro Grande. L’arbitro spagnolo di 46 anni ha già diretto diverse partite internazionali: tre partite in Europa League e altrettante in Champions, incontrando anche le italiane. Con la Roma, invece, i precedenti sono solo due: uno negativo e uno positivo. Il primo risale a circa un anno fa ed è la semifinale di Europa League persa 6-2 contro il Manchester United. In quell’occasione, che non andò molto bene per i giallorossi, assegnò un calcio di rigore proprio alla Roma che diminuì lo svantaggio grazie alla realizzazione di Pellegrini dagli undici metri. L’altro precedente c’è stato sempre nel torneo continentale, ma risale ai gironi, quando la Roma ha affrontato gli svizzeri dello Young Boys, battendolo 2-1.