Calciomercato Roma, Mourinho: “Abraham in Premier? Ha già deciso”

Calciomercato Roma, riportiamo di seguito le importanti dichiarazioni di mister Mourinho. Plurimi i punti toccati e tutt’altro che scontata la sua risposta relativa al possibile ritorno di Abraham in Premier League.

L’amore tra il numero 9 e la piazza giallorossa è subito scoccato. A partire dalla prima partita di campionato, proprio contro la Fiorentina di Italiano ieri affrontata, durante la quale Tammy mostrò subito grande feeling con compagni e tifosi. Dopo essere stato uno dei tanti a Londra, l’ex Chelsea si sente ormai vivo e al centro del progetto giallorosso.

Calciomercato Roma
Tammy Abraham ©LaPresse

Autore di 25 reti fin qui, molte delle quali tutt’altro che scontate, Abraham ha avuto un impatto felicissimo in Serie A, aiutando i tifosi ad archiviare con celerità le reminiscenze del meraviglioso Edin Dzeko e garantendo al mister un più che valido alter-ego del bosniaco in termini di apporto offensivo.

Pur essendo arrivato da meno di un anno, è impensabile che le grandi qualità sciorinate in un campionato di solito ostile a profili inglesi attirasse grande attenzione, soprattutto all’estero. Del possibile ritorno in Premier League vi avevamo parlato già ieri e a corroborare la tesi ci hanno pensato in queste ore le dichiarazioni dello Special One.

Calciomercato Roma, l’annuncio di Mourinho su Abraham e il possibile ritorno in Premier

Calciomercato Roma
Tammy Abraham ©LaPresse

Mourinho si è infatti espresso al Football Daily toccando tutta una serie di punti, non solo legati al mondo Roma. Sul “suo” Chelsea, ad esempio: “Hanno perso quel livello di stabilità ed eccellenza ma è solo un momento. Il Chelsea sarà sempre il Chelsea e sarà sempre la mia casa”.

Hanno poi colpito le dichiarazioni su Tammy Abraham, sul quale si è così espresso il mister di Setubal. “Non è facile per un giocatore giovane come lui lasciare la Premier League, la sua casa, la sua città per una competizione diversa come la Serie A. Ha preso una decisione coraggiosa, avendo fiducia in me. Penso che in questo momento gli basterebbe uno schiocco di dita per tornare in Inghilterra e sono molto contento per lui. Ma non penso che adesso voglia tornare in Premier”.