Roma-Venezia, ufficiale l’arbitro: batosta e polemiche nell’ultimo incrocio

Per Roma-Venezia è stato designato il fischietto che dirigerà la partita. L’ultimo precedente con i giallorossi infiammato dalle critiche

Sabato alle 20.45 va in scena Roma-Venezia, valida per la trentasettesima giornata di Serie A. La penultima gara di campionato contro i lagunari non è così semplice come si può pensare. Caldara e compagni, infatti, stanno cercando di centrare una salvezza storica nella massima serie e, dopo il pareggio tra Salernitana e Cagliari, hanno ancora uno spiraglio aperto per rimanere aggrappati al campionato. Nell’ultima partita, poi, gli uomini di Andrea Soncin sono riusciti a battere il bologna in rimonta conquistando tre punti d’oro. Provvidenziale è stata la rete di Dennis Johnsen, che ha superato Skorupski a pochi secondo dal fischio finale, regalando al club una vittoria dal sapore più che dolce.

Roma-Venezia
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Ora il Venezia cercherà di rovinare i piani della Roma di accedere in Europa League mettendo in campo quella che molto probabilmente sarà la migliore prestazione della stagione. Sabato, alo Stadio Olimpico, i giallorossi devono centrare per forza la vittoria per rimanere attaccati alla Lazio. I biancocelesti hanno la gara con la Juventus che potrebbe essere una grande occasione per agganciarli in classifica. Mourinho, infatti, vuole raggiungere a tutti i costi l’Europa League e le vie sono due. Da una parte c’è la finale di Tirana, mentre dall’altra c’è il campionato. E questa seconda passa per Torino, ma anche per la Capitale, dove è atteso il Venezia.

Roma-Venezia, arbitra Sozza: con l’Inter quante polemiche

Roma-Venezia
Simone Sozza, arbitro di Serie A ©LaPresse

Dopo le ultime gare, in cui la Roma può recriminare senza ombra di dubbio degli errori arbitrali che l’hanno sfavorita, l’Aia ha emanato le designazioni per la prossima giornata. Roma-Venezia sarà affidata a Simone Sozza, arbitro di 34 anni che ha già diretto due gare per la Roma. Il primo precedente è con il Sassuolo, in cui i giallorossi hanno vinto 2-0. Il secondo è, invece, la gara con l’Inter che è stata preceduta da una lunga serie di polemiche. Sotto la lente d’ingrandimento dei tifosi romanisti, infatti, c’era stata la provenienza di Sozza. L’arbitro è originario di Seregno, una cittadina a pochi passi da Milano e questo ha fatto scattare nei tifosi giallorossi un campanello di allarme. L’arbitro tutto sommato non ha arbitrato male, anche se ci sono state due sbavature importanti. Il primo è la mancata ammonizione a Brozovic, mentre il secondo è un rigore non fischiato nel finale di gara.

Al Var, invece, ci sarà Di Paolo, lo stesso di Napoli-Roma. Con lui al Var ci sono stati diversi errori, il più recente è il mancato rigore fischiato a Zaniolo proprio contro i partenopei. Andando indietro nel tempo, Di Paolo al Var non ha visto un rigore di Koulibaly del 21 marzo 2021 su Villar e il fallo i mano in area di De Ligt il 9 gennaio, giorno della rimonta della Juventus. A completare la squadra arbitrale poi Di Martino Avar, Lo Cicero e Galetto guardialinee e Minelli quarto uomo