Calciomercato Roma, effetto Mourinho sul futuro di Dybala

Calciomercato Roma, riflettori accesi sul futuro di Paulo Dybala. Corsa a tre per la punta argentina, ecco la strategia di Tiago Pinto.

La Roma è riuscita a raccogliere solo un punto in casa contro il Venezia. Lagunari già retrocessi ma che hanno sfornato una prestazione d’orgoglio, trovando subito il vantaggio e frenando la rimonta della Roma anche con un bel po’ di fortuna. L’1-1 dell’Olimpico, nell’ultima gara casalinga della stagione, complica i piani della Roma nella lotta al piazzamento in Europa League. Sarà decisiva la trasferta contro il Torino, mentre in casa Juventus continua a tenere banco il futuro di Paulo Dybala, tra pochissimo libero a parametro zero dai bianconeri.

calciomercato Roma
Paulo Dybala ©LaPresse

L’ultima gara casalinga della Roma ha lasciato l’amaro in bocca ai tifosi giallorossi, il pareggio contro il Venezia riapre tutti i giochi in Serie A nella lotta al quinto e sesto posto. Nonostante i lagunari fossero già retrocessi, e con un uomo in meno per oltre un’ora di gioco, la Roma non è andata oltre il pareggio. Ora Atalanta e Fiorentina hanno la ghiotta occasione di sorpassare i giallorossi in classifica, solo un punto separa le squadre. Senza dimenticare la Lazio di Maurizio Sarri, attualmente al quinto posto ed attesa dal posticipo in casa della Juventus. A Torino andrà in scena l’ultima partita di Paulo Dybala nello stadio di casa, il futuro dell’attaccante argentino continua ad essere un mistero.

Calciomercato Roma, effetto Mourinho sul futuro di Dybala

calciomercato Roma
Josè Mourinho ©LaPresse

Continuano le voci sul futuro della Joya, la punta argentina è stata accostata anche alla Roma e quest’oggi Tuttosport delinea una corsa a tre per il suo futuro. Secondo il quotidiano sportivo torinese sul futuro della punta argentina rimane in pole position l’Inter, Marotta ha già incontrato il procuratore e ci sarebbe un contratto quadriennale pronto per lui, a 6 milioni di euro a stagione. Un’altra pista porta invece Dybala all’estero, più precisamente in Premier League. L’Arsenal farebbe carte false per ingaggiarlo a zero, ma tutto dipende dalla qualificazione alla prossima Champions League. Tiago Pinto resta in corsa, il gm portoghese ha in mano la carta vincente per convincere l’argentino, il fattore Mourinho in panchina è l’asso nella manica dei giallorossi.