Roma, Mourinho sorvegliato: ultime mosse nel mirino

L’allenatore della Roma è sotto la lente di ingrandimento negli ultimi giorni. Sotto analisi le sue ultime mosse con i giocatori giallorossi

La Roma è scesa in campo ieri sera contro il Venezia per la penultima giornata di Serie A. Contro i lagunari non è stata la festa che tutti si aspettavano anche per l’epilogo di stagione dei neroarancioverdi. Gli uomini di Soncin, infatti erano matematicamente retrocessi a causa del pareggio della Salernitana contro l’Empoli. Il punto guadagnato dai campani ha condannato il Venezia, che è arrivato all’Olimpico con la mente sgombra e hanno messo in campo una grande prestazione che ha obbligato la Roma al pareggio per 1-1. Non sono bastati i 46 tiri dei giallorossi, che hanno assediato i lagunari per la maggior parte del tempo, dopo quel guizzo di Okereke nel primo tempo.

roma
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Dopo la partita c’è stata la passerella sotto i tifosi che sono stati ringraziati dai giocatori per il supporto mostrato durante la stagione. Al termine della gara, poi, Mourinho si è presentato in conferenza stampa dove ha parlato delle ambizioni del club, dei progetti e anche del suo futuro. Nel futuro dello Special One, però, c’è la finale di Conference League contro il Feyenoord. Il trofeo europeo è uno degli obiettivi di José, che da ieri è sotto controllo. Le ultime mosse del tecnico portoghese, infatti, sono sotto la lente di ingrandimento in vista del futuro.

Roma, all’Olimpico contro il Venezia presenti spie del Feyenoord

roma
Arne Slot, allenatore del Feyenoord ©LaPresse

Proprio dal futuro europeo vengono le spie che hanno messo nel mirino lo Special One. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, all’Olimpico, durante la sfida con il Venezia, era presente Dennis van der Ree, analista del Feyenoord, che era presente allo Stadio per studiare le manovre dell’allenatore della Roma. Van der Ree è stato incaricato di raccogliere informazioni utili in vista della finale di Conference League, in cui gli olandesi contenderanno la coppa ai giallorossi. Alcuni componenti dello staff del club di Rotterdam, poi, avrebbero contattato squadre come il Bodo e il Vitesse, avversarie di Conference League, per ottenere informazioni.