Calciomercato Roma, regalo a Spalletti e Friedkin incassa

Calciomercato Roma, regalo a Spalletti da parte di De Laurentiis: sorride anche Friedkin che potrebbe così passare all’incasso

Vuole fare un regalo importante a Spalletti il presidente del Napoli De Laurentiis. E avrebbe messo nel mirino un ex Roma. Un elemento che, qualora venisse ceduto, porterebbe un introito anche nelle casse giallorosse. E poi alla fine Friedkin spera possa andare davvero così. Non si tratta di una cifra esagerata, ma è pur sempre un aiuto per Tiago Pinto che potrebbe investire il gruzzoletto in quelle che sono le sue idee di mercato.

Friedkin ©LaPresse

Secondo il Corriere dello Sport infatti, gli azzurri, anche per mettere qualità lì davanti, starebbero pensando a un clamoroso ritorno in Serie A di Schick, l’ex Sampdoria e Roma, adesso al Leverkusen, sul quale la società giallorossa di è tenuta nel momento della chiusura dell’accordo una piccola percentuale sulla futura rivendita.

Calciomercato Roma, le cifre per Schick

Roma Calciomercato Schick
Patrik Schick ©LaPresse

Nel momento della cessione dell’attaccante, la società giallorossa, che lo ha ceduto per 26,5 milioni di euro, ha stretto un accordo con i tedeschi che recita: in caso di cessione per una cifra maggiore a quella che è stata sborsata, il 10% della differenza andrebbe nelle casse dei giallorossi. Insomma, una piccola parte. Nei mesi scorsi si è parlato anche di un forte interesse delle formazioni inglesi per l’attaccante della nazionale della Repubblica Ceca, disposte anche a investire intorno ai 50 milioni di euro per strapparlo alla Bundesliga. Con il West Ham, in questo caso, che sembrava in prima linea. Se queste cifre venissero confermate, allora alla Roma andrebbero intorno ai 2 milioni di euro. 

La notizia, comunque, è che Schick in questo momento potrebbe anche tornare in Serie A alla corte di un altro ex Roma. Di quel Spalletti che vuole vincere lo scudetto con il Napoli. E che per un lungo periodo ci è andato vicino quest’anno. Poi la mancanza di personalità nella rosa azzurra ha fatto decisamente la differenza.