Roma, ufficiale: quattro assenti e ansia Mou per la finale

L’allenatore portoghese ha parlato in conferenza stampa ai margini del Media Day a Trigoria in vista di Roma-Feyenoord del 25 maggio

Mercoledì 25 maggio va in scena la partita più importante della stagione della Roma. Dopo l’ultima giornata di Serie A contro il Torino ci sarà Roma-Feyenoord, che vale per la finale di conference League. Il match è molto importante per tutte le persone coinvolte, dai tifosi ai Friedkin passando ovviamente per giocatori e Mourinho. Il popolo giallorosso, infatti spera di poter festeggiare un trofeo che manca da tanti anni nella Capitale. I giocatori, invece, vogliono dare il massimo per cercare di portare a casa una coppa prestigiosa, essendo targata Uefa. Infine, c’è lo Special One, che vuole allungare la striscia positiva ovunque è stato. Il portoghese, infatti è stato in grado di vincere qualcosa in qualsiasi squadra che allenato, ad eccezione del Tottenham, dove è stato esonerato prima di una finale.

roma
José Mourinho, allenatore della Roma ©LaPresse

Intanto, la Roma oggi è scesa in campo per preparare la sfida di mercoledì 25, ma la mente dei giocatori e soprattutto di Mourinho era alla gara di Torino. Lo Special One, così come altri giocatori, hanno ripetuto il mantra della mente ai granata, ripetuto anche in conferenza stampa. all’incontro con i cronisti, il tecnico portoghese ha parlato della partita e della situazione dei giocatori. In particolare, l’allenatore ci ha tenuto  a sottolineare come quello odierno sia stato un allenamento fittizio, visto che non è stato possibile svolgere lavoro tattico.

Torino-Roma, Mourinho: “Smalling, Karsdorp, Mkhitaryan e Zaniolo non ci saranno”

roma
Chris Smalling ©LaPresse

Sempre ai microfoni della società, lo Special One ha parlato anche di un problema in vista di Torino-Roma. Non una ma ben quattro le tegole per la Roma che si ritrova, ad oggi, a dover rinunciare a Chris Smalling, Rick Karsdorp, Henrikh Mkhitaryan e Nicolò Zaniolo. I quattro, che non hanno preso parte alla seduta di oggi, non sono stati nascosti per dei motivi precisi. I quattro non sono scesi in campo perché sono infortunati. Come ha detto lo stesso Mourinho, ad oggi la Roma dovrà rinunciare a questi titolari nella rincorsa per l’Europa League. Ovviamente i pensieri dello special One, non si fermano al Torino, visto che i problemi fisici potrebbero continuare anche nella finale.