Calciomercato Roma, firma con beffa: salta l’incasso per Pinto

Calciomercato Roma, firma ufficiale e beffa per Pinto. Gli ultimi aggiornamenti.

Dalla grande ansia e attesa si è passati alla gioia e incredulità. Già, perché se da una sponda del Tevere echeggeranno voci sminuenti la vittoria di una competizione Uefa, dall’altra c’è la grande consapevolezza che in meno di un anno José Mourinho è già riuscito a scrivere una pagina nobile e importante di questo club.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Come raccontatovi, molti addetti ai lavori pensano però già alla rosa che sarà. La grande differenza rispetto al passato è infatti proprio questa. La consapevolezza di poter e dover pretendere sempre di più da sé stessi e portare questa squadra a migliorarsi nel tempo e con intelligenza per acuire la bellezza e l’importanza della storia di un club che vorrà continuare a crescere e vincere.

Quest’aspetto era emerso già dalle parole di ieri sera di Pinto, quando il gm spiegava come la scelta di ingaggiare Mourinho sottintendesse il grande anelito al volersi migliorare costantemente sotto l’egida di un personaggio così importante e carismatico. Giusto, dunque, esaltare e godere per quanto successo ieri ma altrettanto importante evitare di considerare la vittoria della Conference come un approdo. Sia, piuttosto, l’ennesimo mattoncino apposto dai Friedkin in questi dueanni a quell’infrastruttura giallorossa che i texani stanno cercando di costruire per portarla ad altezze sempre più importanti.

Calciomercato Roma, l’annuncio ufficiale su Schick spiazza Pinto

Calciomercato Roma
Patrik Schick ©LaPresse

Molto dipenderà, dunque, anche dalla prossima campagna acquisti, destinata ad avere un’ingerenza tutt’altro che scontata sul futuro percorso della Roma. Se lo scorso anno c’era l’esigenza di sfoltire la rosa, nei prossimi mesi Pinto avrà maggiore libertà di manovra, complici i non esigui introiti legati al trionfo europeo e la possibilità di poter fare meno interventi rispetto al passato.

L’ossatura sembra ormai esserci ma sono adesso necessarie quelle limature che aumentino la profondità dello scacchiere e aggiungano quelle qualità la cui assenza si è comunque fatta sentire quest’anno. Da tal punto di vista, dunque, non sfugga l‘annuncio ufficiale del Bayer Leverkusen, che ha prolungato per altri due anni il contratto a quel Patrick Schick che da oggetto del mistero nella Capitale è divenuto bomber e leader di Bundesliga.

Il suo futuro continua ad interessare anche i giallorossi, dal momento che l’accordo tra tedeschi e capitolini prevedeva la possibilità di far incassare al club dei Friedkin il 10% della plusvalenza del Bayer rispetto ai 26 milioni e mezzo pagati per il suo passaggio. Il rinnovo contrattuale lascia però intendere come il futuro del ceco sia ancora presso uno dei centri farmaceutici più importanti d’Europa dove potrebbe restare fino al 2027. Questo almeno da contratto.