Calciomercato Roma, sfida tra Milan e Juve: Pinto alza il prezzo di Zaniolo

Calciomercato Roma, per Zaniolo è sfida tra Milan e Juventus: intanto Pinto, dopo le prestazioni nell’ultimo periodo alza il prezzo

Nicolò Zaniolo, il re della Conference, come vi abbiamo raccontato nella giornata di ieri sarà il primo ad essere contattato dalla Roma per il rinnovo del contratto. Scadenza nel 2024, le parti si siederanno ad un tavolino per trovare un accordo per il prolungamento ma soprattutto per un adeguamento economico. Non è sicuro che resti, ovviamente, il mercato è appena iniziato e le dinamiche le conosciamo tutti. Ma sicuramente Pinto, in questo modo, potrebbe avere il coltello dalla parte del manico, alzando così il prezzo del cartellino.

Calciomercato Roma
Nicolò Zaniolo ©LaPresse

Cosa che secondo la Gazzetta dello Sport in edicola questa mattina il general manager portoghese starebbe già, in ogni caso, pensando di fare. Soprattutto perché oltre la Juventus l’interesse del Milan appare concreto. Maldini e Massara vorrebbero un elemento davanti forte fisamente e che sicuramente ha delle doto tecniche importanti. Il nome di Zaniolo insomma quindi stuzzica anche i nei campioni d’Italia.

Calciomercato Roma, Pinto alza il prezzo

Roma
Pinto e Mou ©AnsaFoto

Si era parlato nelle scorse settimane (e anche ieri il Corriere dello Sport), che la Roma avrebbe potuto anche accettare un’offerta sulla base di 40-45 milioni di euro. Non è così al momento. La società giallorossa valuta il cartellino del giocatore almeno 20 milioni in più, se non 25. Come detto anche per via del finale di stagione dove Zaniolo è stato decisivo con le sue reti: tripletta al Bodo nei quarti di finale di Conference, rete decisiva contro il Feyenoord nell’ultimo atto. Sulla coppa c’è la sua firma, indelebile.

Pinto può sfruttare sia questo sia il fatto – qualora si raggiungesse un accordo – di un contratto ancora lungo nel tempo. Zaniolo, a sensazione, vorrebbe pure restare in giallorosso. Ma quello che sarà non si conosce in questo momento. Certo, davanti a 70 milioni sarebbe davvero difficile dire di no.