Calciomercato Roma, spunta la clausola: rinnovo automatico

In vista del prossimo calciomercato arriva la firma automatica sul rinnovo del contratto da parte del titolare della Roma

Tiago Pinto, José Mourinho e tutti i tifosi della Roma possono esultare per il rinnovo del contratto di uno dei titolari inamovibili della Roma. Il club può ripartire da qui per preparare il calciomercato in cui dovranno arrivare dei rinforzi adatti per Mourinho. L’obiettivo dell’allenatore portoghese, ma anche della proprietà, è quello di alzare l’asticella degli obiettivi, soprattutto dopo la vittoria della Conference League. La coppa europea, alla prima edizione, è stata la ciliegina sulla torta di una stagione non brillante, ma comunque positiva. Lo Special One, infatti, è riuscito a migliorare il piazzamento rispetto allo scorso anno, in piena linea con gli obiettivi. In più è riuscito a saldare ancora di più quel rapporto che lega la Roma ai suoi tifosi.

calciomercato roma
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

Questi possono essere sicuri anche in vista della prossima stagione, in cui dovranno essere rinnovati i contratti di alcuni giocatori. Molti dei titolari di Mourinho, infatti, hanno l’accordo che scade tra un anno o poco più, con l’unica eccezione di Mkhitaryan che concluderà l’accordo con i giallorossi il 30 giugno. L’armeno è stato uno dei giocatori più importanti della stagione nonostante giocasse in un ruolo non suo. L’ex Arsenal, infatti, è stato schierato spesso come regista, mentre di lavoro fa il trequartista. Nonostante questo è stato sempre eletto come uno dei migliori della Roma, tra cui figura anche Chris Smalling. Il centrale inglese, infatti, è stato un vero e proprio muro in difesa e averlo anche nei prossimi anni è sicuramente una cosa molto importante.

Calciomercato Roma, Smalling rinnova fino al 2024 grazie alla clausola sulle presenze

calciomercato roma
Chris Smalling, difensore della Roma ©LaPresse

Il general manager della Roma può stare tranquillo perché anche se il contratto di Chris scade nel 2023, l’inglese rimarrà a Roma per un altro anno. Come riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, nel contratto in essere tra i giallorossi e l’ex Manchester United, c’è una clausola che prevede il rinnovo automatico al raggiungimento delle 20 presenze. Un traguardo già raggiunto durante l’arco della stagione e che lega il numero 6 per altri due anni al progetto romanista.