Calciomercato Roma, Monchi nei guai: via libera Pinto

Il general manager della Roma può procedere più spedito per uno dei colpi più attesi di questa finestra di calciomercato estivo

L’addio di Henrikh Mkhitaryan ha lasciato una grande voragine nella rosa della Roma che ora dovrà rivolgersi al calciomercato per sostituirlo. Il lavoro dell’armeno in questa stagione è stato fondamentale essendosi adattato al meglio alle richieste di José Mourinho. Lo Special One, infatti, in occasione di alcune conferenze stampa ha lodato le qualità dell’ex Manchester United. Il suo spirito di sacrificio, pi, è stato più che utile al gioco giallorosso venendo schierato come regista. Mkhitaryan, infatti, di ruolo è sempre stato un trequartista, ma grazie alle sue abilità palla al piede è stato utilizzato davanti la difesa. Ciò che ha stregato il tecnico portoghese, poi, è stata la visione di gioco del numero 77, che non giocherà più con la Roma.

calciomercato roma
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

Vista la sua utilità nel smistare i palloni, ora Mourinho dovrà correre ai ripari e individuare qualcuno che sia in grado di sostituirlo al meglio. Per questo sta sondando il terreno e, insieme a Tiago Pinto, sta verificando se ci sono giocatori simili che si possono prendere a buon mercato. Un assist ai due è stato dato proprio dai lettori di AsRomaLive.it, che hanno dato la loro preferenza su chi prendere in questa sessione estiva. Per non spendere troppi soldi, il gm giallorosso ha puntato alcuni talenti che a giugno si liberano a parametro zero. E in questi giorni il nome più caldo di tutti è quello di Isco Alarcon.

Calciomercato Roma, Siviglia e Betis si allontanano: via libera per Isco

calciomercato roma
Isco, centrocampista del Real Madrid ©LaPresse

Sullo spagnolo, che si libera a zero dal Real Madrid, ci sono diverse squadre soprattutto provenienti dalla Liga. Secondo quanto riporta Estadio Deportivo, quotidiano sportivo andaluso, le due principali concorrenti della Roma, Siviglia e Betis, si sono defilate. La squadra di Monchi, infatti, ha problemi con gli stipendi che deve abbassare e anche velocemente. I biancorossi devono prima valutare le cessioni e vedere a quanto ammonterà il budget per potersi permettere un cache importante come quello di Isco. Il Betis, non è più un’opzione essendosi defilato dalla trattativa. Via libera, quindi, per Pinto che può cercare di prendere lo spagnolo in estate.