Calciomercato Roma, da Messi a Celik: quando a chiamare è Mourinho

Calciomercato Roma, da Messi a Celik e pure per Matic: quando a chiamare è Mourinho può davvero succedere di tutto. 

Matic e Celik. Ma anche quella telefonata a Messi di otto anni fa. Quando sul display del cellulare appare il numero dello Special One, probabilmente dall’altra parte c’è un sussulto, qualcosa che fa scattare nella mente del giocatore la possibilità concreta di essere alle dipendenze di uno degli allenatori più forti di sempre. Sicuramente del più carismatico, su questo ci sono pochi dubbi. Ecco perché tutti vogliono lavorare con José: vincente, cattivo, pronto a difendere il proprio gruppo. Uno che non ha paura. Uno che porta trofei.

Calciomercato Roma
Zeki Celik ©LaPresse

A spiegare la telefonata fatta a Celik da parte del tecnico questa mattina ci ha pensato il Corriere della Sera. Lo Special One ha preso il telefono nonostante sia in vacanza, spiegando che lo vorrebbe nella sua squadra. Trattativa già incanalata in questo modo, visto che Celik ha spento il proprio cellulare per le altre proposte decidendo di accettare quella della Roma. E Pinto ha la strada spianata per la chiusura. Sarebbe il secondo colpo per i giallorossi dopo quello di Matic, un altro che ha visto il “Mourinho-calling” e che in un secondo, probabilmente prima di rispondere, aveva già deciso quale strada intraprendere per il sul futuro dopo il Manchester United. 

Calciomercato Roma, quella chiamata a Messi…

Leo Messi ©LaPresse

C’è anche il retroscena: quella telefonata a Messi di otto anni fa quando allenava il Chelsea. Si sentivano voci strane in giro, di un possibile addio della Pulce, non più contento di quello che era diventato il Barcellona. Fu organizzata – spiega il quotidiano – una telefonata con facetime. Mou, clamorosamente, gli consigliò di rimanere in Spagna visto che era l’idolo indiscusso, ma poi il cambio di marcia: “Se poi un giorno ti svegli per andare al campo ad allenarti, vai a fare colazione e il caffè non ha più lo stesso sapore, il colore del cielo diventa grigio, fai la strada per tornare a casa e provi tristezza, ti manca la gioia, la famiglia non è contenta, beh in quel momento scuro e nero della tua vita… allora sì che dovrai aprire di nuovo la porta della felicità. E dietro quella porta, chi troverai? Troverai me, José Mourinho, ad aspettarti”. Il colpo di genio. Il colpo di teatro clamoroso. Proprio Special One.