Calciomercato Roma, contratto anti-Juve: Mourinho accontentato

Calciomercato Roma, tempo di novità in casa giallorossa. Ecco cosa chiede il giocatore e la posizione di Pinto e colleghi.

Questi ultimi sanno bene di trovarsi in una fase molto delicata della campagna acquisti. Il mercato vero e proprio non è ancora iniziato ma siamo adesso in una parentesi di preparazione a quelle che saranno le prossime mosse da concretizzare in tempi giusti quanto intelligenti. Le prime settimane di giugno, lo scorso anno, furono caratterizzate da un importante labor limae in uscita, previsto anche quest’anno ma certamente meno urgente rispetto a dodici mesi fa.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto e José Mourinho ©AnsaFoto

Se nel 2021 ai piani alti di Trigoria si discuteva su quelle che sarebbero dovute essere le scelte da adottare soprattutto sul fronte cessioni, adesso Pinto sa bene di dover rivolgere l’attenzione principalmente su altri aspetti. Restano sicuramente degli esuberi tra le fila giallorosse ma questi sono molto meno numerosi e permettono alla dirigenza di poter lavorare su più questioni contemporaneamente.

La vera e propria urgenza, come dicevamo, è quella legata ad alcuni nodi contrattuali che andranno sciolti quanto prima. Vi abbiamo in queste ore parlato della situazione Zaniolo, importante quanto intricata e ulteriormente complicata da un contratto in scadenza nel 2024 che, pur non imponendo grande fretta, rischia di divenire autentico fattore di “minaccia” per il club tra non molti mesi.

La situazione del 22, certamente tra le più interessanti e preoccupanti in questo momento, non deve far passare in secondo piano altri scenari di non trascurabile importanza.

Calciomercato Roma, rinnovo anti Juve e Milan per Cristante

Calciomercato Roma
Bryan Cristante ©LaPresse

Se nella Capitale si è ormai persa la speranza di vedere Henrix Mkhitaryan rinnovare un contratto che scadrà tra due settimane, molta più attenzione c’è sulla questione legata a Bryan Cristante. Il numero 4 ha dimostrato in questi anni grande intelligenza ed eclettismo, distinguendosi per un modo di essere fuori e dentro al campo silenzioso quanto importante.

Non è un caso che Mou lo abbia schierato quasi sempre, encomiandone l’operato ed esortando a più riprese la società a trovare un punto di incontro per blindarlo. Le qualità dell’ex Atalanta non sono infatti passate inosservate a Milan e Juventus ma il giocatore, secondo “La Gazzetta dello Sport” è fortemente intenzionato a rimanere.

Condicio sine qua non, però, una proposta di rinnovo che non solo aumenti gli anni di contratto ma anche le cifre dello stipendio. Nessuna grande pretesa come Zaniolo ma semplicemente il riconoscimento di una centralità da lui ottenuta e meritata e che si augura possa essere premiata con il giusto compenso economico che limi il gap tra il suo ingaggio e quello garantito ai più pagati della rosa. Senza per questo raggiungere gli stessi livelli.