Calciomercato Roma, tensioni col Barcellona e affare sfumato

Le recenti tensioni con gli azulgrana hanno rovinato i rapporti tra le due società, con la Roma che voleva fare affari in questo calciomercato

La Roma è sempre in cerca di nuovi profili in questo calciomercato per migliorare la rosa. Negli obiettivi della società, c’è quello di costruire una squadra più forte per lottare a livelli maggiori. I Friedkin, infatti, così come Mourinho, hanno intenzione di alzare l’asticella nella prossima annata. Questa sorgerà sulla Conference vinta e sul sesto posto conquistato in Serie A dai giallorossi, che ora giocheranno in Europa League. Per fare bene anche in quest’altro torneo targato Uefa, José ha dato una lista di indicazioni a Tiago Pinto per portare in giallorosso i profili giusti per il suo gioco. Uno di questi, però si è complicato nelle ultime ore ed è destinato a saltare.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Ieri sera, infatti, la Roma ha comunicato che non parteciperò al Trofeo Gamper, torneo organizzato dal Barcellona che si sarebbe dovuto tenere il 6 agosto nella città catalana. Prima di Abraham e compagni, poi, avrebbero giocato le ragazze della Femminile, che quest’anno hanno sfiorato la vittoria della Coppa Italia contro al Juventus. I rapporti con gli azulgrana, però, si sono deteriorati proprio in seguito a questa decisione che ha messo in serio pericolo una delle trattative di calciomercato. Il Barça, infatti, ha diversi calciatori in partenza e Mourinho ne avrebbe voluto prendere uno per blindare la difesa. Nei piani dello Special One, infatti, c’è quello di prendere un centrale mancino, in modo da avere più sicurezza, visto che quelli presenti in rosa sono tutti destri.

Calciomercato Roma, le tensioni con il Barcellona fanno sfumare l’affare

Calciomercato Roma lenglet
Clement Lenglet ©LaPresse

Per questo motivo, Tiago Pinto aveva messo nel mirino Clement Lenglet, ex difensore del Siviglia che per qualche anno è stato tra i migliori in azulgrana. Nell’ultimo periodo, però, come riporta la Gazzetta dello Sport, è scivolato nelle gerarchie finendo al quarto posto tra i centrali. Una cessione farebbe sicuramente comodo al francese che, però, prende 5 milioni netti. Un ulteriore ostacolo, questo, ai piani di Pinto, che però deve vedere come evolverà la situazione dopo il ritiro dal Trofeo Gamper.