Calciomercato Roma, Pinto irremovibile: doppio ultimatum

Calciomercato Roma, Tiago Pinto non ha intenzione di concedere sconti sul fronte delle uscite. Spunta il doppio ultimatum in Serie A

Prendere o lasciare, Tiago Pinto decide di intraprendere la linea dura in questa fase di calciomercato estivo. Il general manager della Roma ha stupito ancora una volta gli addetti ai lavori, la firma di Paulo Dybala ha rappresentato un colpaccio clamoroso da consegnare a Josè Mourinho. Ora, con il nome di Wijnaldum sempre più caldo in entrata, si guarda con attenzione anche al fronte del calciomercato in uscita. In tal senso, l’ex dirigente del Benfica, non ha intenzione di concedere alcuno sconto in Serie A, e spunta il doppio ultimatum.

calciomercato Roma
Tiago Pinto ©LaPresse

La Roma questa sera giocherà l’ultima amichevole estiva della tournée nel sud del Portogallo. Alle ore 20 i giallorossi affronteranno il Nizza, sarà la prima gara con la maglia della Roma per Paulo Dybala, dopo l’annuncio ufficiale dell’ingaggio dell’attaccante ex Juventus. Con ogni probabilità la Joya partirà dalla panchina, ma ci sarà tempo per i tifosi di apprezzare le sue giocate nell’arco offensivo di Josè Mourinho. Mentre in entrata il nome rovente è quello di Georginio Wijnaldum, con Pinto in pressing per trovare la formula definitiva con il Psg, in uscita c’è una doppia pista in Serie A e spunta l’ultimatum.

Calciomercato Roma, Pinto irremovibile: doppio ultimatum

Calciomercato Roma
Gonzalo Villar ©LaPresse

Riflettori accesi sul futuro di Gonzalo Villar, reduce da sei mesi in prestito al Getafe. Il classe ’98 ha collezionato 10 presenze in Liga, quasi mai da titolare, prima di tornare a Roma ma senza rientrare nei piani di Josè Mourinho. Lo spagnolo è sulla lista delle cessioni da diversi mesi, al pari di Amadou Diawara. Quando sembrava tutto definito per il passaggio dell’ex Elche alla corte del Monza, la trattativa si è arenata sulla questione bonus in caso di salvezza. Ecco che si è rifatto vivo l’interesse della Sampdoria, con Giampaolo che accoglierebbe di buon grado l’esubero a centrocampo. Anche con la società ligure però rimane un ostacolo: la formula della cessione. Tiago Pinto in tal senso è irremovibile, nessun diritto di riscatto in caso di prestito, il general manager giallorosso tratterà la cessione di Villar solo con la formula dell’obbligo di riscatto.