Calciomercato Roma, rifiutano tutto: Pinto infuriato

Il general manager che si sta occupando del calciomercato, così come la dirigenza della Roma, non è contenta del poker di no ricevuti

Il calciomercato della Roma ad oggi è in un momento di stallo. In entrata, infatti, tutti i calciatori sono stati bloccati perché prima Tiago Pinto deve riuscire a sfoltire la rosa. Per permettere l’arrivo di Belotti, che è finito nel mirino del Galatasaray, e di altri giocatori, il general manager deve riuscire prima a piazzare tutti gli esuberi che sono presenti nella rosa, In totale sono otto e costano a bilancio parecchi soldi. L’affare in uscita che tutti i tifosi stanno aspettando è l’addio di Shomurodov che, approdando al Bologna, libererebbe il posto per Belotti che finalmente diventerebbe un nuovo calciatore della Roma.

calciomercato Roma
Tiago Pinto, general manager della Roma ©LaPresse

Oltre all’uzbeko ex Genoa, poi, in uscita c’è anche Justin Kluivert che è a un passo dalla Premier League. L’attaccante esterno figlio di Patrick è da diverso tempo nel mirino del Fulham che ora deve accelerare per il suo acquisto. In questi giorni, infatti, c’è stato un infortunio nella rosa dei Cottagers che ha messo in allarme il tecnico, Per coprire questa lunga assenza, l’unico modo è prendere Kluivert il prima possibile. Anche Amadou Diawara e Riccardo Calafiori hanno le valigie pronte, ma per loro non ci sono offerte allettanti. Il primo, però, in passato ha rifiutato diverse destinazioni e ora deve rimanere a Trigoria. Oltre a loro, poi, ci sono altri quattro esuberi che, però, stanno facendo innervosire la società.

Calciomercato Roma, il poker di no fa infuriare la società

calciomercato Roma
Ante Coric durante un allenamento a Trigoria ©LaPresse

Secondo quanto riporta Il Tempo, infatti, Ante Coric, William Bianda, Devid Bouah e Alessio Riccardi hanno rifiutato tutte le destinazioni. Un comportamento che non piace a Tiago Pinto, né tantomeno alla dirigenza della Roma che così sta spendendo dei soldi inutili. I quattro in totale costano circa 4.5 milioni di euro di ingaggi che i Friedkin risparmierebbero con piacere. I giallorossi, però, non hanno alcuna intenzione di pagare di tasca propria per far giocare questi quattro.