Calciomercato Roma, si chiude a 10 milioni: il diktat di Pinto

Calciomercato Roma, spuntano cifre e dettagli legati ad uno dei nomi maggiormente circolati nel mondo giallorosso in questi ultimi minuti.

Dopo l’arrivo di Wijnaldum, gran parte della piazza si attendeva di assistere ad una parentesi conclusiva di mercato abbastanza scontata. L’olandese aveva infatti permesso di ovviare alle defezioni principali della squadra, in attesa del grimaldello Felix o Shomurodov per sbloccare Belotti e di novità sul fronte difensore. Un percorso nitido e lineare, caratterizzato al contempo anche da un maggiore monitoraggio delle questioni in uscita al fine di limare un’epurazione che Pinto non ha mai ignorato in questi mesi.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto e Ryan Friedkin ©AnsaFoto

Non sempre però le cose vanno come programmato e, pur senza che questo lenisse l’entusiasmo dei tifosi, diversi imprevisti si sono abbattuti sul mondo giallorosso. O meglio, l’infortunio in allenamento di Wijnaldum ha generato non poche attenzioni tra le fila dirigenziali per ricercare un degno e momentaneo sostituto di Gini, andando a cambiare quelle che erano le priorità di Tiago e colleghi per la parentesi finale di calciomercato.

Calciomercato Roma, cifre e dettagli dell’operazione Camara

Calciomercato Roma
Mady Camara ©LaPresse

Se il nome di Belotti non è mai passato di moda, unitamente alla sua voglia di vestire la maglia della Roma, quanto accaduto a Georginio ha certamente fatto passare, almeno per ora, in secondo piano quella questione in difesa che sembrava essere la vera priorità fino alla scorsa settimana. Invece, in meno di sette giorni, tanti nomi si sono susseguiti nella rosa di giocatori potenzialmente interessanti per il centrocampo di Mourinho. Da vecchie suggestioni a grandi ex, passando per colpi importanti quanto difficili.

Ai vari, si è aggiunto in queste ore quello di Mady Camara, centrocampista classe 1997 militante nell’Olympiakos del quale vi abbiamo già detto recentemente. Sembrerebbe il suo il nome più caldo in queste ore, alla luce di caratteristiche e condizioni economiche che potrebbero convincere sia Tiago che José. A quanto già dettovi si aggiungano ulteriori dettagli.

Il fatto cioè che la Roma intenda tutelarsi, concludendo l’operazione a cifre non esorbitanti e mantenendo la possibilità di decidere se acquistarlo a titolo definitivo oppure no. Per dirla in termini più tecnici ma noti ai più, si starebbe lavorando ad un prestito con diritto di riscatto trasmutantesi in obbligo al verificarsi di condizioni non proprio facilissime. Il complessivo esborso non dovrebbe superare i 10 milioni di euro.