Calciomercato Roma, una firma dietro l’altra: accordo trovato con l’obbligo

Calciomercato Roma, una firma dietro l’altra: il general manager Tiago Pinto la spunta con l'”obbligo” di riscatto a condizioni non semplici.

La Roma ha giocato ieri la sua terza partita del campionato di Serie A 2022/2023. Dopo le vittorie di misura contro la Salernitana e la Cremonese, c’era da affrontare la trasferta tradizionalmente difficile dello Stadium contro la Juventus. Mourinho può ritenersi tutto sommato soddisfatto. Nonostante la partenza ad handicap col gol subito da Vlahovic su calcio di punizione dopo soltanto 76 secondi, la squadra giallorossa non ha mai perso la testa e nel secondo tempo ha trovato il pareggio. Grazie al solito calcio piazzato, al guizzo di Paulo Dybala e al senso del gol di Tammy Abraham.

Calciomercato Roma
José Mourinho ©LaPresse

Certo, il rimpianto di non avere a disposizione uno degli acquisti di punta della sessione estiva di calciomercato, Gini Wijnaldum, è innegabile. L’olandese si è gravemente infortunato e la Roma ha deciso di correre subito ai ripari ingaggiando un altro centrocampista prima della fine della finestra estiva di trasferimenti. La scelta è ricaduta su Mohamed Mady Camara dell’Olympiacos che secondo quanto riportato ieri nella tarda serata dal giornalista di Sky Sport Gianluca Di Marzio potrebbe arrivare già domani.

Calciomercato Roma, firma anche Mady Camara

Calciomercato Roma
Mady Camara©LaPresse

Oggi è il giorno di Andrea Belotti, che ieri ha sostenuto la prima parte delle visite mediche e oggi siglerà un nuovo contratto con la Roma, ma ci sono ottime possibilità che la firma del “Gallo” venga seguita da quella di Camara. Trovare l’accordo non è stato semplice ma pare sia stata trovata finalmente la formula giusta per il calciatore non convocato per l’ultima partita dell’Olympiacos.

Il club greco dopo le resistenze iniziali ha infatti aperto al prestito con diritto di riscatto che può trasformarsi in obbligo a condizioni comunque non semplici o scontate. Quali sono queste condizioni? Il calciatore classe 1997 dovrà raggiungere il 70% presenze stagionali e la squadra dovrà ottenere la qualificazione alla prossima Champions League.