Calciomercato Roma, capolavoro Pinto da 40 milioni

Il general manager della Roma ha svolto un grande lavoro in questo calciomercato dove è riuscito a fare una magia tra spese e incassi

Il calciomercato italiano si è concluso ieri sera alle 20.00. Il gong finale ha segnato il termine delle trattative ufficiali in diverse nazioni europee, con altre che hanno ancora qualche giorno a disposizione per rinforzare le rose. In piedi, poi, c’è ancora il calciomercato dei parametri zero, con diverse occasioni che possono palesarsi all’ultimo secondo. Una delle più importanti ad oggi è rappresentata da Dan-Axel Zagadou, difensore centrale ex Dortmund che ancora non ha trovato una sistemazione. Su di lui c’è la Roma, ma anche l’Inter guarda con interesse.

Calciomercato Roma
Tiago Pinto, general manager della Roma, a Milano ©Asromalive.it

In extremis Tiago Pinto è riuscito a chiudere la cessione di Justin Kluivert al Valencia, dopo che il suo approdo al Fulham è saltato. Il mancato permesso di lavoro ha preso alla sprovvista sia i giallorossi, sia il club londinese, che si aspettava di poter prendere l’olandese. Ieri sera, poi, Gennaro Gattuso si è inserito con prepotenza e ha fatto di tutto per prendere l’ex Ajax. La cessione in prestito di Justin è l’uscita numero 14 per la Roma che con Pinto è riuscita a chiudere il calciomercato con un bilancio e un monte ingaggi da applausi.

Calciomercato Roma, bilancio in attivo: che taglio al monte ingaggi

Calciomercato Roma
Paulo Dybala mentre esulta per il gol al Monza ©LaPresse

Come riporta Francesco Balzani, la Roma si è liberata di circa 59,3 milioni di ingaggi. Una cifra elevata che comprendono anche i circa 10 milioni lordi risparmiati per Pau Lopez e Cengiz Under. Dal mercato sono arrivati giocatori per un totale di 31,8 milioni di stipendi,c he comunque portano a un risparmio di 27,5 aumentando addirittura il valore della rosa. Un risparmio importante, circa il 50%.

In entrata, la spesa è stata molto bassa: solo 8.2 milioni per prendere in totale 7 giocatori. Gli unici per cui è stato necessari spendere dei soldi sono stati Zeki Celik e Mady Camara, pagati rispettivamente 7 milioni e 1,2 per il prestito. tutti gli altri, quindi Svilar, Matic, Dybala e Belotti sono stati presi a parametro zero, mentre Wijnaldum è arrivato in prestito gratuito. Il vero capolavoro, però, è stato fatto con le uscite: sono stati 27,2 i milioni incassati dai giallorossi a cui vanno aggiunti 9,8 di eventuali bonus. Per la cessione di Pau Lopez e Under, poi, sono arrivati altri 20 milioni, assicurati già a gennaio. All’appello sono venuti a mancare all’ultimo i 9,5 che il Fulham avrebbe pagato per Justin Kluivert, ora in prestito al Valencia.